Il Consiglio di Stato conferma: l’Udc rimane fuori

Respinto il ricorso. A sostegno di Rosanna Arru, candidata sindaco del centrodestra, rimangono Forza Italia, Sassari Progetto Comune e Fratelli d’Italia (nella foto il leader dell’Udc Sergio Milia)

Sergio Milia
Sergio Milia

Sassari. L’Udc rimane fuori dalle elezioni comunali del prossimo 25 maggio. Il Consiglio di Stato ha respinto oggi il ricorso presentato contro la sentenza del Tar Sardegna, che sabato scorso aveva confermato l’esclusione disposta in prima istanza, il 28 aprile, dalla Commissione elettorale circoscrizionale per irregolarità nella documentazione allegata. In particolare, era stata contestata l’assenza della dichiarazione di incompatibilità dei singoli candidati, prescritta dalla legge Severino; sarebbe stato invece utilizzato un modulo non aggiornato alla normativa più recente. Secondo il Tribunale Amministrativo della Sardegna «il motivo dell’esclusione -come risulta dal verbale della Commissione n. 10 del 26/28 aprile 2014- risiede nel fatto che in sede di presentazione della suddetta lista in data 26 aprile 2014 (ultimo giorno utile) non è stata allegata la dichiarazione autocertificativa dell’insussistenza di condizioni di incandidabilità, prescritta dall’art. 12, comma 2, del d.lgs. 31 dicembre 2012, n. 235; difatti tale documento è stato prodotto solo in data 27 aprile 2014, quindi a termine per la presentazione delle candidature ormai scaduto».

Il centrodestra perde così una delle liste della coalizione. A sostenere la candidata sindaco Rosanna Arru rimangono Forza Italia, Sassari Progetto Comune e Fratelli d’Italia.

Il Tar esclude l’Udc dalle elezioni comunali di Sassari

Elezioni comunali, Udc non ammessa

Sergio Milia: «Un errore burocratico ci esclude

Luca Foddai

© Riproduzione vietata senza autorizzazione

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio