Dinamo, ufficiale la firma di Charalampopoulos

L’ala greca ha firmato il contratto che lo legherà alla squadra sassarese per la prossima stagione

Come da noi anticipato lo scorso 5 luglio, Vasilis Charalampopoulos è un nuovo giocatore della Dinamo. Ala greca classe 1997, 204 cm per quasi 110 kg, reduce da un’eccellente stagione alla Vuelle Pesaro, Charalampopoulos è il classico all-around player, ovvero un’ala che ha diverse caratteristiche nel suo bagaglio tecnico. È un’ala piccola che può giocare da 4, ha post basso grazie alla sua capacità di attaccare dentro l’area con la mano mancina, ha tiro da 3 punti e può giocare fronte canestro. È molto intelligente dal punto di vista tattico, difende e ha letture.

L’ala greca è stato un predestinato fin da giovane, era considerato un vero e proprio crack in Grecia, a 15 anni è stato firmato dal Pana con cui ha vinto 2 titoli nazionali, 3 coppe di Grecia e ha partecipato all’Eurolega, vincendo anche da MVP (17 punti con 9 rimbalzi e oltre 5 assist di media) l’oro agli europei under 20 con la maglia della nazionale ellenica. A 18 anni ha segnato 14 punti nei playoff di Eurolega contro il CSKA Mosca. Poi è passato al Lavrio prima di riproporsi ai massimi livelli con l’Olympiakos. Due parentesi particolari in Italia, la prima ai playoff con Venezia dove ha giocato solo 2 partite poi alla Fortitudo, dove la stagione negativa della squadra ha toccato tutti. Nella passata stagione 10 punti di media con oltre 5 rimbalzi e il 48% da 3 punti, ma soprattutto un punto di riferimento per i compagni nella corsa verso l’impresa playoff e le semifinali di Coppa Italia.

Coach Bucchi e Federico Pasquini hanno subito messo il greco nel mirino, considerandolo un perfetto incastro per la Dinamo che sta nascendo (considerata anche la partecipazione di Bendzius ai mondiali), giocatore estremamente duttile, arrivato probabilmente nel momento di maggior maturità cestistica. Sassari ha dovuto battere la concorrenza di diverse squadre, ma soprattutto il greco ha preferito essere protagonista a Sassari piuttosto che uno dei tanti in Eurolega, il progetto sul giocatore ha prevalso sul blasone. È il secondo greco della storia della Dinamo in serie A dopo Tsaldaris.

< Sono molto contento dell’arrivo di Charalampopoulos – ha detto coach Bucchi -, perché è un giocatore completo che ci può dare più dimensioni, anche quella interna. È un polivalente che può giocare anche da 4 e ha dimostrato di avere le qualità per emergere sia difensive che offensive. Siamo felici che a dispetto di realtà di Eurolega abbia scelto di essere protagonista da noi >.

Charalampopoulos era in corsa per vincere il premio come giocatore rivelazione dell’anno in serie A, perdendo proprio sul filo di lana. Ha vinto anche un oro agli europei in Lettonia con gli under 18 nel 2015. È nato ad Egaleo in Grecia nella periferia dell’Attica.

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio