Venerdì a Santa Caterina concerto di musica sacra per la Comunità di Sant’Egidio

Protagonista sarà il coro liturgico Laudate et Benedicite, diretto dalla maestra Jana Bitti

Sassari. Venerdì 10 maggio alle 20 nella chiesa di Santa Caterina il coro liturgico “Laudate et Benedicite”, nato nel 1988 e diretto dalla maestra Jana Bitti, eseguirà un concerto di musica sacra. Il repertorio del coro spazia dal gregoriano alla polifonia sacra con particolare accorgimento alle partiture francescane e incursioni nella musica sacra popolare sarda. Ha eseguito concerti in tutte le più importanti chiese francescane in Italia e all’estero con presenze agli “Incontri Nazionali Animatori Liturgico Musicali” di Assisi e a varie edizioni della rassegna internazionale “Pax Mundi” organizzata dal Sacro Convento di Assisi. Tra le partiture più eseguite si annoverano “Le sette parole” di Pietro Allori, la “Missa Dominicalis” di Bernardino Rizzi e la “Via Crucis” di Liszt, eseguita recentemente a Napoli nella Basilica di San Francesco di Paola. La corale ha infine eseguito e inciso, in collaborazione con il Liceo Musicale Azuni di Sassari, il “Cantico delle creature” della compositrice Giovanna Dongu, appositamente scritto per la corale.

Il concerto, con ingresso libero ad offerta, ha l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della Comunità di Sant’Egidio, da sempre impegnata nella promozione della cultura della pace e nell’aiuto alle persone fragili e scartate. A Sassari dal 2018 persegue azioni di sostegno e solidarietà ad anziani soli e bisognosi, a famiglie in difficoltà economica e sociale, a persone fragili e a migranti generando reti sociali di prossimità costituite da negozianti, vicini di casa, medici di famiglia che rinforzano le appartenenze e l’attenzione agli isolati con il coinvolgimento di altri operatori sociali presenti sul territorio. Inoltre promuove campagne di informazione a favore degli anziani per difendersi, ad esempio, dalle calure estive e, di concerto con i medici di famiglia, invitare gli anziani a vaccinarsi nella stagione invernale.

La Comunità offre amicizia, ascolto, accompagnamento attivo e, qualora necessario, aiuto alimentare a chi si trova in condizioni di bisogno con l’obiettivo di contenere la solitudine e l’isolamento degli anziani, favorendo lo sviluppo di nuove relazioni sociali, l’integrazione e la solidarietà.

In particolare, la raccolta fondi è finalizzata al finanziamento di un programma di attività denominato “L’amicizia non va in vacanza” che da maggio a ottobre consentirà agli amici anziani di trascorrere qualche ora spensierata in buona compagnia evitando che la vecchiaia diventi, soprattutto nel periodo estivo che è quello di maggior isolamento, una condizione di lento abbandono e crescente sofferenza. Saranno organizzate visite culturali a musei e siti di interesse archeologico e storico, gite ricreative, serate a teatro e a tema con l’intervento di attori, conferenze, pranzi domenicali.

La cittadinanza è invitata a partecipare sia per ascoltare i canti proposti dal coro Laudate et Benedicite sia per sostenere il prezioso lavoro che i volontari della Comunità di Sant’Egidio portano avanti nel centro storico.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio