Nubifragio in Romangia, dalla Regione un tavolo tecnico

Il sindaco di Sennori e consigliere regionale Roberto Desini ha accompagnato l’assessore dell’Ambiente e della Protezione Civile Donatella Spano sui luoghi del disastro

Alluvione Sorso (SS) 18 giugno 2014
foto di Marco Fele

Sennori. «Convocheremo subito un tavolo tecnico tra tutti i soggetti coinvolti per mettere in piedi una cabina di regia in grado di governare l’emergenza». È l’impegno che il sindaco di Sennori, Roberto Desini, ha ottenuto dall’assessore regionale dell’Ambiente e della Protezione civile, Donatella Spano, al termine del confronto sulle conseguenze e sulle necessità prodotte dal violento nubifragio che tre giorni fa ha colpito la Romangia e il litorale di Platamona. Invitata da Desini a rendersi conto di persona delle dimensioni del disastro provocato dall’alluvione, l’esponente della giunta Pigliaru ha risposto immediatamente alla richiesta e si è confrontata con i rappresentanti del territorio.

Oltre al sindaco di Sennori hanno partecipato ai lavori di oggi il primo cittadino di Sorso, Guseppe Morghen, il parlamentare Nicola Bianchi, il consigliere regionale Antonello Peru, l’assessore comunale di Sassari per la Protezione Civile, Luca Taras, e numerosi tra assessori e consiglieri comunali dei due Comuni della Romangia. «Il dramma che la nostra gente ha vissuto in quelle ore spaventose rischia di ripercuotersi a lungo sulla vita delle nostre comunità», ha spiegato Roberto Desini, che nella doppia veste di sindaco e di consigliere regionale ha fatto gli onori di casa nel corso dei due incontri avuti nelle sedi di rappresentanza delle due amministrazioni comunali. Il sindaco di Sennori ha illustrato un dossier fotografico che descrive più di tante parole «il disastro provocato dall’acqua, che ha compromesso numerosi raccolti e ha messo in ginocchio la nostra economia, in cui il comparto agricolo gioca un ruolo fondamentale», come ha fatto presente Desini.

Alluvione Sorso (SS) giugno 2014Dopo i due summit – che sono serviti per stabilire una comunione di intenti che «sarà fondamentale nel momento in cui passeremo alla fase operativa», ha auspicato Donatella Spano – i sindaci di Sorso e Sennori hanno accompagnato l’assessore nei luoghi maggiormente colpiti dal diluvio. Una prima ricognizione, alla quale hanno preso parte anche i vertici territoriali del Corpo Forestale e il nuovo capo della Protezione Civile della Regione, Graziano Nudda, per iniziare a misurare l’entità dei danni e capire dove sarà più opportuno ricorrere alle procedure per lo stato di emergenza e dove a quelle per lo stato di calamità naturale. Per completare il quadro, Roberto Desini si è fatto carico di favorire un incontro anche con il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, «in modo tale da discutere anche dei problemi della provinciale 81, che rischiano di compromettere seriamente la stagione dei tanti operatori del settore turistico di quell’area e di tutto il territorio».

Al termine del sopralluogo, l’assessore regionale e il sindaco di Sennori si sono attivati per cercare di accelerare i tempi di convocazione del tavolo tecnico, coinvolgendo gli assessorati regionali dei Lavori Pubblici e dell’Agricoltura, la Provincia e, oltre a quello di Sennori, i Comuni di Sorso e Sassari. i due rappresentanti istituzionali hanno parlato anche con il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, che ha assicurato il massimo impegno e la massima disponibilità del governo regionale per cercare di trovare le soluzioni più immediate al problema.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio