Dinamo in campo per il riscatto

Oggi alle 20:30 al Palaserradimigni i biancoblù  ospitano l’Unics Kazan dell’ex James White, mentre domenica alla stessa ora riceveranno l’EA7 Armani Milano

 

 

Meo SacchettiL’obiettivo è vincere, non tanto per cercare di riaprire i giochi qualificazione, quanto per ritrovare morale e spirito positivo, dopo le due recenti sconfitte che hanno generato discussioni e critiche. La squadra non sta attraversando un momento esaltante, ma probabilmente le difficoltà sono fisiologiche in un gruppo nuovo ancora alla ricerca della chimica e degli equilibri giusti. Sia il presidente Sardara che il coach Sacchetti, non hanno nascosto l’esistenza di qualche problemino, ma allo stesso tempo non sono parsi particolarmente preoccupati. Sardara ha difeso l’operato del tecnico e le scelte fatte, rimandando ogni giudizio a fine stagione. Il coach ha evidenziato quelli che sono gli aggiustamenti da fare, confermando quanto da noi scritto nei giorni scorsi e cioè il fatto che non essendoci più un play di un certo tipo, è necessario lavorare su alcuni aspetti legati al tipo di scelte e di letture tattiche da parte dei suoi giocatori. Ciò che si auspica di vedere stasera è una reazione emotiva della squadra, la classica prova d’orgoglio dopo le critiche piovute. Indispensabile sarà rivedere presto il miglior Logan, così come si spera che Dyson ritrovi la fiducia dei giorni migliori. Sono loro i giocatori cardine, da loro non si può prescindere e in questo senso avrà un ruolo importante, soprattutto in riferimento a Dyson, l’atteggiamento del pubblico o per essere più precisi, di parte del pubblico. C’è bisogno di sostenere e non di affossare. Dopo questo match, domenica al Palaserradimigni arriverà l’Armani Milano che vorrà vendicare la sconfitta subita nella Supercoppa.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio