Sassari

Due autobotti per i sassaresi

Il Comune interviene per limitare i disagi per l’acqua non potabile. Dalle 8 alle 14.30, nelle piazze di Santa Maria e Sacro Cuore, sarà possibile portare via un massimo di 30 litri a persona

AcquaAutobotte1Sassari. L’acqua della condotta non è potabile (non adatta al consumo diretto e per cucinare gli alimenti). Gli ultimi esami compiuti dalla Asl hanno evidenziato che i cloriti sono superiori rispetto ai parametri stabiliti dalla legge. Il Comune di Sassari ha deciso di dare risposte immediate alla popolazione. A seguito di alcuni incontri organizzati dal sindaco Nicola Sanna a Palazzo Ducale, e a cui hanno partecipato anche Azienda sanitaria locale e Abbanoa, l’Amministrazione ha scelto di impegnarsi in prima persona per fornire ai cittadini l’acqua potabile con due autobotti certificate. Già da domani, mercoledì, dalle 8 alle 14.30, nelle piazze di Santa Maria e Sacro Cuore, sarà possibile attingere dalle autocisterne, per un massimo di 30 litri a persona.

Nei prossimi giorni, grazie anche alla collaborazione di Abbanoa, il servizio sarà potenziato, fino al rientro dei parametri nella norma.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio