Weekend del gusto, ottava edizione

Zuppe contadine, fainè, birre artigianali e vini di qualità. I prossimi 5, 6 e 7 dicembre nel centro storico di Sassari

 

WeekendGustoSassari. Ventisette punti di degustazione, quattro itinerari nel centro storico, uno dei quali dedicato ai vegani, otto produttori di birra artigianale, diciotto cantine sarde, due pranzi in piazza. Sono alcuni numeri dell’ottava edizione del Weekend dei Gusti. La manifestazione enogastronomica, ideata dall’associazione Taribari e patrocinata dall’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sassari, proporrà quattro diversi menù di degustazione con zuppe della tradizione sassarese, l’immancabile fainè, vini, birre e tanti “cibi di strada”. Con un doppio pranzo conclusivo domenica 7 dicembre nel Mercato civico storico: il “Pranzo etnico” con piatti provenienti da Senagal, Marocco, Filippine e Serbia e il “Pranzo etico a chilometro zero” organizzato con i produttori di Campagna Amica.

WeekendGusto1Il Weekend dei gusti prenderà il via venerdì 5 dicembre alle 18 con la seconda edizione del Mercato delle Birre Artigianali, un grande evento dedicato al mondo brassicolo. Per due giorni (l’evento sarà riproposto anche sabato 6 dicembre) il Mercato civico storico sarà trasformato nel più grande pub dell’Isola per mescita di birre artigianali di alta qualità. La manifestazione è promossa in collaborazione con l’Associazione Fermento Sardo. Oltre alla degustazione dei prodotti dei diversi birrifici saranno presenti “punti ristoro” con piatti caldi e il kebab sardo, ottenuto dall’impiego di materie di qualità e di provenienza sarda.

Sabato 6 dicembre a partire dalle 18 e fino alle 22, in concomitanza con il Mercato delle Birre Artigianali, torneranno i consueti Itinerari del Weekend dei gusti. Quest’anno gli itinerari raddoppiano, con quattro percorsi enogastronomici dedicati al cibo di strada e ai piatti della nostra tradizione. Zuppe della cucina tipica sassarese, baguette, pizzette delle storiche botteghe del centro, focacce, dolci tipici e la fainè saranno solo alcuni dei protagonisti di questo viaggio nel gusto tra i vicoli della città vecchia. Novità di questa edizione l’itinerario vegano, promosso in collaborazione con l’associazione Zoe.

I kit da degustazione saranno in vendita nei due infopoint allestiti in piazza Azuni e al Mercato Civico e aperti dalle ore 17,30. Acquistando il kit (tracolla, bicchiere di vetro e carnet di assaggi), si potrà scegliere uno tra i quattro itinerari proposti.

WeekendGusto2Domenica 7 dicembre a partire dalle 12 sarà la volta del doppio pranzo nel Mercato Civico Storico: il “Pranzo etnico” che vedrà ai fornelli cuochi senegalesi, serbi, marocchini e filippini. Si tratta della riproposizione del “Pranzo dei popoli” organizzato nelle precedenti edizioni e che ha sempre riscosso un grande successo di pubblico. La novità sarà rappresentata dal “Pranzo etico a chilometro zero” che vedrà impegnati i produttori di Campagna amica, il mercato promosso ogni sabato da Coldiretti all’Emiciclo Garibaldi. I produttori proporranno un vero e proprio menù etico a “Km zero”, con lasagne al forno con il Carciofo spinoso di Sardegna Dop (altra produzione isolana totalmente certificata), Agnello di Sardegna cucinato a mo’ di porchetta e per chiudere dolci della tradizione. Il menu completo sarà acquistabile a 10 euro.

Numerosi gli eventi collaterali a contorno del Weekend. Si inizia il giovedì 4 dicembre con un laboratorio degustazione di oli extravergine d’oliva a cura dell’oleologo Giandomenico Scanu nei locali della Trattoria Milla Mì. Seguirà una cena a base di pietanze in abbinamento agli oli della nostra Regione. Venerdì e sabato alle 20,30 al Mercato Civico Storico va in scena Balkan Grill: sul palco l’istrionico Dj Pravda accompagnato da Chef Berna, cuoco/performer che cucinerà dal vivo prelibato finger food. Domenica 7 dicembre alle ore 10 nei locali della Trattoria Milla Mì si terrà il laboratorio “Facciamo i biscotti di Natale” rivolto a genitori e bambini (età 6/10 anni) e curato dal pasticcere Mario Sechi di Chocol’Art.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio