Scuola e Università in dialogo

Giovedì e venerdì convegno di studi promosso dall’Ufficio del progetto STUD.I.O. dell’Università di Sassari

AnnoAccademico450InaugurazioneSassari. Nelle giornate di giovedì 3 e venerdì 4 aprile l’Ufficio del progetto STUD.I.O., nell’ambito delle attività del Centro Orientamento Studenti dell’Università degli Studi di Sassari, organizza un Convegno di Studi dal titolo “Scuola e Università in dialogo. L’esperienza del Progetto STUD.I.O.”, che si terrà nell’Aula Magna in piazza Università 21. L’incontro ha l’obiettivo di presentare i risultati delle attività del Progetto STUD.I.O (Studenti in Orientamento) e di confrontare le pratiche sperimentate dall’Università di Sassari, nel triennio 2011-2013, con altre esperienze regionali e nazionali nell’ambito del raccordo tra Scuola e Università. Il Progetto STUD.I.O è intervenuto con una serie di azioni mirate finalizzate al miglioramento della preparazione degli studenti frequentanti l’ultimo anno delle scuole superiori e di quelli iscritti al primo anno d’università.

Prima giornata. Il Convegno “Scuola e Università in dialogo. L’esperienza del Progetto STUD.I.O.” avrà inizio giovedì 3 aprile alle ore 15 nell’Aula Magna in piazza Università. Pier Giorgio Spanu, responsabile scientifico del Progetto, introdurrà i lavori, che si apriranno con i saluti istituzionali del rettore Attilio Mastino, della delegata rettorale per la Didattica, Laura Manca, della Delegata per l’Orientamento, Patrizia Patrizi, del direttore generale, Guido Croci, del rettore dell’Università di Cagliari, Giovanni Melis, dell’assessore regionale della Pubblica Istruzione Claudia Firino e del vice direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sardegna, Francesco Feliziani.

Durante l’incontro interverranno numerosi relatori: Pier Giorgio Spanu dell’Università di Sassari illustrerà gli obiettivi e le finalità del Progetto; Lorenzo Carpanè dell’Università di Verona dedicherà il suo intervento, intitolato “Progetto Tandem: futuro anteriore” alla descrizione delle attività sperimentate dal 2009 nell’Ateneo veneto; Gian Luigi Lepri dell’Università di Sassari offrirà un contributo su “Il counseling psicologico universitario nel modello di comunità orientante”; Filippo Dettori dell’Università di Sassari chiarirà alcuni aspetti cruciali legati al passaggio dalle scuole superiori al mondo universitario, con un intervento su “Le transizioni scolastiche: il punto di vista degli studenti”. Coordinerà l’incontro Patrizia Patrizi.

Seconda giornata. I lavori proseguiranno venerdì 4 aprile, sempre nell’Aula Magna in p.zza Università 21, a partire dalle 9. Si inizierà con la presentazione dei risultati del Progetto, illustrati nella relazione “Progetto STUD.I.O. I risultati di un triennio”, a cura di Carlo Pansavalle, Arcangelo Uccula, Francesco Secchi e Paola Sechi dell’Università di Sassari. Ernesto Lodi spiegherà le linee programmatiche e attuative dei servizi di orientamento dell’Università, con l’intervento “Azioni e progettualità del Servizio OrientAzione”; Vittoria Atzeni della rete “Scegliere Orientandosi” e Mara Paolini della rete “Orientare in rete” illustreranno “Le pratiche sperimentate nel Progetto STUD.I.O.”; Paola Piras, prorettrice dell’Università di Cagliari, e Giuseppina Locci, Dirigente alla Didattica dell’Università di Cagliari, porteranno la testimonianza del “Progetto Orientamento UNICA”; Franca Battisti e Maurizia Pezzorgna, referenti del “Progetto Tandem”, si occuperanno di fornire alcuni dati sulle attività svolte e i risultati ottenuti, presentando la relazione “Tandem in numeri”. A partire dalle 15 il Convegno proseguirà, nella medesima sede, con la tavola rotonda “Scuola e Università: le buone pratiche di un dialogo aperto”, durante la quale si delineeranno possibili prospettive e programmazioni future per affrontare in modo adeguato le criticità rilevate al momento del passaggio dal mondo della Scuola a quello dell’Università. Particolare attenzione verrà dedicata alle difficoltà nel test di ingresso, al ritardo negli studi universitari e all’elevato numero di studenti fuori corso: problematiche per le quali è necessario intervenire con azioni mirate che coinvolgono in egual misura le principali parti interessate: Scuola e Università. Coordinerà la discussione Pier Giorgio Spanu.

I numeri del Progetto STUD.I.O. Le attività del Progetto STUD.I.O. sono suddivise in tre diverse linee di intervento: “Attività per il raccordo con le scuole”, “Iniziative di potenziamento dell’Orientamento universitario” e “Strumenti di accompagnamento e supporto per gli studenti al primo anno del percorso universitario”. Nell’ambito delle attività di raccordo tra Istituti Secondari Superiori e l’Università, Progetto STUD.I.O. ha coinvolto i 13 Dipartimenti dell’Università di Sassari e 8 reti di scuole, per un totale di 28 istituti e 2445 studenti. Negli anni scolastici 2011-2012 e 2012-2013 sono stati somministrati agli studenti frequentanti le classi quinte degli istituti coinvolti una serie di test di verifica di accertamento delle competenze e conoscenze, suddivisi per aree disciplinari. Per quanto concerne invece le iniziative di potenziamento dell’orientamento universitario per affrontare i problemi di scelta post-diploma e le difficoltà motivazionali, formative e relazionali, sono stati attivati presso il Centro Orientamento Studenti i servizi di counseling psicologico e di coaching che hanno preso in carico 350 ingressi e offerto circa 3500 ore di consulenza. Sempre per l’Orientamento in entrata, il Progetto “Orientazione va a scuola”, con il servizio di Almadiploma, ha coinvolto più di 1200 diplomandi delle scuole superiori: sono state organizzate attività di orientamento presso le scuole coinvolte, per fornire informazioni sui percorsi formativi, sugli sbocchi professionali e sui servizi offerti dall’Ateneo, al fine di agevolare gli studenti che devono fare una scelta di carriera.

Il Progetto è finanziato dalla Regione Sardegna, dal POR-Fondo Sociale Europeo 2007-2013, Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione – Asse IV del Capitale Umano e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio