Sassari aderisce al Piano straordinario della Regione

L’Amministrazione comunale attiva progetti per 120 lavoratori che non beneficiano di ammortizzatori sociali

PalazzoDucaleSassari. Il Comune di Sassari aderisce al Piano straordinario della Regione Sardegna e attiva una serie di progetti che coinvolgeranno 120 lavoratori che non beneficiano di ammortizzatori sociali. Lo ha stabilito il Commissario straordinario Guido Sechi, con la delibera numero 22.

Il piano straordinario consiste nell’erogazione, per il tramite dell’Inps, di un sussidio una tantum, quantificato in 700 euro mensili per un massimo di sei mesi, in favore dei lavoratori che non godono di ammortizzatori sociali e sono in possesso dei requisiti previsti dall’avviso della Regione. I beneficiari saranno impiegati in attività da prestare in diversi settori dell’Amministrazione.

A seconda che gli interessati provengano dal settore edile o generico, e in base ai profili di ciascuno, potranno svolgere attività di supporto alle operazioni di manutenzione e posizionamento della segnaletica stradale o del patrimonio comunale (ripristino pavimentazioni stradali, tinteggiature, esecuzione di opere edili); supporto alle attività di verde pubblico, igiene urbana e ambientale o infine alle attività amministrative in diversi settori dell’Ente.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio