Mary’s land, la terra di Maria

Giovedì sarà proiettato al Cinema Verdi di Sassari il film di Juan Manuel Cotelo, regista spagnolo di “L’ultima cima”. L’evento è promosso dal Gremio dei Viandanti

 

 

MarysLand1Sassari. Giovedì 27 alle ore 18, a Sassari, in prima assoluta, con replica alle 20,30, sarà proiettato al Cinema Verdi, reduce da un ottimo successo dalle sale europee, il film “Mary’s land, la terra di Maria”. L’opera è l’ultima fatica di Juan Manuel Cotelo, regista spagnolo di “L’ultima cima”. Il film arriva in Sardegna, promosso dal Gremio dei Viandanti, sodalizio che da seicento anni promuove la diffusione del culto a Nostra Signora del Buon Cammino.

I misteri e i dogmi che caratterizzano il credo della religione cattolica hanno un fondamento scientifico, si possono, in qualche modo, dimostrare? Un avvocato del diavolo viene inviato tra la gente per investigare e capire se quei dogmi, quelle verità assolute in cui l’uomo di fede è tenuto a credere siano verità autentiche. L’investigatore ha il compito di appurare se milioni di persone credono perché prive di discernimento oppure se “la ricetta del Cielo” sia davvero la soluzione ai problemi esistenziali. «I farmaci più prescritti al mondo oggi sono gli antidepressivi – afferma Cotelo – mi chiedo se la penosa diagnosi di questo mondo non sia legata al fatto che abbiamo espulso Dio da tutte le parti». Il film si compone di due parti: la prima romanzata e la seconda narrativa fondata su testimonianze e fatti reali.

Il Gremio dei Viandanti ha voluto che l’arcivescovo di Sassari padre Paolo Atzei vedesse il film in anteprima in Episcopio tramite accesso riservato su un sito web concesso dall’editore. Il film è rivolto a tutti, il Gremio, visto il tema, auspica che i giovani possano fare un regalo gradito ai nonni invitandoli al cinema a vedere un’opera particolare. Il costo del biglietto è di 7 euro con la riduzione a 4 euro per gli over 65.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio