Liceo Azuni alle finali nazionali di debate, lingue e civiltà classiche e filosofia

Studenti in evidenza dopo avere conquistato i primi posti nelle rispettive qualificazioni regionali hanno rappresentato la Sardegna

Gli studenti del Liceo Azuni che hanno rappresentato la Sardegna ai Campionati Nazionali di Debate: da sinistra, Edoardo Russu, Agnese Bussu, Elena Mela e Francesca Dettori

Hanno rappresentato la Sardegna in tre competizioni nazionali dopo avere conquistato i primi posti nelle rispettive qualificazioni regionali. Sono gli studenti del Liceo Azuni che hanno partecipato alle finali dei campionati nazionali di debate, di lingue e civiltà classiche e di filosofia. Nei giorni scorsi Agnese Bussu, Francesca Dettori ed Elena Mela, allieve del terzo anno del liceo classico, ed Edoardo Russu, del secondo anno, accompagnati dalla coordinatrice del progetto e docente coach Roberta Soggia, si sono classificati al dodicesimo posto su venti squadre partecipanti nella finale dei campionati nazionali di debate che si è disputata a Marina di Massa. Sono stati gli unici studenti isolani a rappresentare la Sardegna dopo avere vinto la selezione regionale tra sedici scuole superiori al Liceo Siotto Pintor di Cagliari.

Nella tappa cagliaritana i quattro studenti si sono confrontati sull’eutanasia e sugli effetti dei social network sulle capacità di lettura e scrittura, mentre in finale hanno discusso del diritto di veto degli Stati nel Consiglio di sicurezza dell’Onu, di assistenza sanitaria universale, della possibilità che i civili non debbano possedere armi e dell’eventuale cofinanziamento pubblico dello ride-sharing.

A fine settimana scorsa Ginevra Chianese, alunna del quinto anno del liceo classico, con un elaborato sull’esplorazione nel mondo antico è risultata quindicesima fra i trentotto partecipanti alla finale dei campionati nazionali di lingue e civiltà classiche, disputata sia online che in presenza a Sulmona. L’allieva azuniana ha rappresentato la Sardegna insieme ad altri tre studenti, dopo essersi classificata al primo posto nella fase regionale disputata a distanza nella sezione di lingua e civiltà greca e latina.

Risale ad alcune settimane fa, invece, la buona affermazione di Enrico Mele e Marco Scognamillo, studenti del quinto anno del liceo classico, nella finale dei campionati nazionali di filosofia in cui hanno rappresentato l’isola insieme ad altri due studenti, con prova online e cerimonia di premiazione all’Istituto Pacifici e De Magistris di Sezze, in provincia di Latina. Enrico si è classificato al terzo posto nella sezione in lingua inglese e Marco al quindicesimo in quella in lingua italiana fra quarantadue partecipanti, il primo con un elaborato sul ruolo dell’opinione pubblica nei sistemi democratici moderni in relazione al pensiero di Kelsen e il secondo con una traccia su genesi ed essenza di un’opera d’arte alla luce del pensiero di Schopenhauer.

Nella qualificazione regionale, svoltasi in rete, Marco Scognamillo era risultato primo in Sardegna nella sezione in lingua italiana ed Enrico Mele secondo in quella in lingua inglese, entrambi discutendo uno scritto di Cartesio sulla definizione del concetto di “res cogitans”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio