Lega: a Sassari troppe intrusioni nei plessi scolastici

«Occorre non sottovalutare mai fenomeni di questo tipo anche apparentemente occasionali», commenta Vincenzo Corrias, commissario provinciale

Vincenzo Corrias (Lega)

Sassari. «Registriamo, come coordinamento provinciale e con una certa preoccupazione, il verificarsi di una serie di illeciti a seguito di intrusione in un plesso scolastico cittadino e precedentemente anche un episodio simile in una struttura di assistenza nel quartiere Latte Dolce. Certo nulla di eclatante, commenterà sicuramente qualcuno, ma in ogni caso e a nostro avviso occorre non sottovalutare mai fenomeni di questo tipo anche apparentemente occasionali». È quanto affida a una nota stampa Vincenzo Corrias, commissario provinciale della Lega.

«Il tema della sicurezza – prosegue Corrias – è comunque un tema sempre in primo piano tra le priorità dei cittadini. Sassari, d’altronde, vive col suo centro storico un ormai endemico problema di rispetto della legalità, problema nato proprio da una sottovalutazione all’origine di un processo degenerativo che ha via via sottratto spazio ai cittadini onesti, agli esercizi commerciali costretti ad abbassare le serrande proprio per assenza di condizioni di serenità. In buona sostanza occorre sempre soffermarsi sui casi di illiceità, senza mai minimizzare. Durante la visita del sottosegretario Molteni si è parlato, anche con i sindacati di polizia, di un adeguamento degli organici, certamente uno dei presupposti essenziali per un più efficace controllo del territorio. Per questo, superata la fase di competizione elettorale, questo coordinamento intende ribadire il proprio impegno verso soluzioni che restituiscano alla collettività una reale percezione di sicurezza senza trascurare il fatto che quando si parla di sicurezza è da intendersi “sicurezza   partecipata”; uno stato a cui devono concorrere diversi attori:  Prefettura e Forze dell’Ordine in primis, l’Amministrazione  comunale poi, ma anche le associazioni che operano nel sociale, la stampa, i commercianti e i cittadini Ed in tutto questo, chiaramente, la politica non può non fare la sua parte favorendo le necessarie sinergie istituzionali attraverso il dibattito promosso nelle sedi opportune».

«In quest’ottica, il coordinamento non si sottrarrà ad una rinnovata sensibilità verso le problematiche cittadine avendo particolare riguardo proprio al tema della sicurezza sociale», conclude Vincenzo Corrias.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio