La Regione proroga i contratti dei lavoratori di Rizzeddu

In attesa dell’iter di stabilizzazione intervengono gli assessori del Lavoro Desirè Manca, e della Sanità, Armando Bartolazzi

Cagliari. I contratti dei lavoratori della struttura sanitaria di Rizzeddu a Sassari, in scadenza il prossimo 30 giugno, verranno prorogati fino al 31 dicembre 2024. «Nelle more di un iter più articolato finalizzato alla stabilizzazione, abbiamo fatto prorogare per sei mesi tutti i contratti. Un periodo utile a individuare e vagliare tutte le soluzioni più confacenti per dare finalmente un esito positivo a questa annosa vertenza», hanno dichiarato gli assessori regionali del Lavoro e della Sanità, Desirè Manca e Armando Bartolazzi.

«Sin dal mio insediamento in Consiglio regionale, nel 2019 – ricorda l’assessora del Lavoro – ho seguito da molto vicino questa delicata vicenda che coinvolge circa quaranta operatori socio sanitari, i quali, nonostante l’impegno profuso e nonostante l’esperienza pluriennale acquisita a contatto con i pazienti più fragili e i meno fortunati, ancora sopportano l’incertezza legata a contratti a termine, talvolta anche di pochi mesi».

«Oggi, grazie alla proficua collaborazione tra assessorati, abbiamo ottenuto un risultato che ci da’ grande soddisfazione, in primo luogo perché mette al riparo dal rischio di disoccupazione quaranta famiglie sarde. Un primo passo che ci consentirà di lavorare spediti verso l’obiettivo finale – sottolineano gli esponenti della Giunta Todde – di garantire un futuro dignitoso ai lavoratori che, dopo tanti anni di promesse mai mantenute, ancora attendono un contratto a tempo indeterminato».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio