La Asl di Sassari al Digital Summit di Milano

L’adozione di soluzioni informatiche consente sempre più di migliorare l’efficienza delle strutture sanitarie

Sassari. La Asl di Sassari all’edizione 2023 del Digital Health Summit organizzato da AISIS (Associazione Italiana Sistemi Informativi in Sanità), GGallery Group e NetConsultingCube, che si è concluso oggi a Milano.

Un grande evento in cui si è discusso di come le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, l’ICT, siano sempre più leve strategiche di cambiamento della cultura del management sanitario. L’adozione di soluzioni digitali infatti consente sempre più di migliorare l’efficienza delle strutture sanitarie, consentendo una gestione più accurata dei dati dei pazienti e dei processi interni, promuovendo anche una migliore comunicazione tra gli operatori sanitari, oltre all’ottimizzazione delle risorse e al migliorando dell’esperienza dei pazienti.

Nella giornata di ieri si è discusso dell’avanzamento dell’assetto organizzativo gestionale e tecnologico, del ruolo delle Regioni nell’attuazione del modello organizzativo, del raccordo tra i livelli nazionale-regionale-territoriale e delle esperienze che si stanno realizzando nella gestione del paziente-assistito nelle territorialità del Paese, con una forte focalizzazione sulle piattaforme di presa in carico e le centrali operative territoriali (COT).

«Sanità digitale per superare lo sviluppo demografico e socio economico dei piccoli comuni, modelli di business sostenibile per i fornitori e aziende pubbliche committenti – dice il direttore generale della Asl di Sassari, Flavio Sensi, che ieri ha partecipato al workshop “Il Dm 77: da mito a realtà – stato di avanzamento e proposte” –, e poi approccio sistemico omnicomprensivo e veloce per la sanità digitale, telemedicina, l’intelligenza artificiale applicata alla gestione del paziente oncologico e alla diagnostica per immagini su sospetti tumori : sono tra i maggiori temi affrontati in questi giorni e di come le nuove tecnologie possano esser la vera strada che consente una inversione di tendenza in grado di portare ad un reale sviluppo demografico e socio-economico dei piccoli comuni italiani». Oggi Sensi ha partecipato alla sessione “Digitale per le cure”, nel corso della quale ha affrontato il tema delle “Esperienze innovative in atto a livello locale”.

«L’Azienda Socio-Sanitaria Locale di Sassari – prosegue il manager – ritiene strategica l’apertura di strutture innovative, quali gli Ambulatori di prossimità o Ambulatori Infermieristici Territoriali, in grado di migliorare le risposte alle complesse richieste di natura socio-sanitarie della cittadinanza, in considerazione anche delle caratteristiche geomorfologiche e demografiche del territorio. Nella Asl 1, infatti, si è intrapreso un processo verso il modello del self-care, delle prestazioni infermieristiche e del chronic care model che orientano l’approccio verso la gestione delle malattie croniche, e sposta il suo fulcro di intervento da modelli di cura basati su un approccio reattivo e sul paradigma “dell’attesa” dell’evento acuto, a un approccio “proattivo”, indirizzato a promuovere l’empowerment del paziente, della famiglia e della comunità», conclude Sensi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio