Al Tanit Motor Show la storia di Sassari attraverso l’automobile

Dalla vecchia Balilla del ’34 alla sportiva Austin Sprite del ’58, dalla Lancia Fulvia del ‘69 a modelli classici del miracolo economico come le Bianchina Cabrio e la Trasformabile. Tutti i premiati al Trofeo di tuning “Sardegna Sound”

TanitMotorShowAuto2Sassari. Un ritaglio di storia dei motori è stato ospitato nel weekend alla Galleria Tanit di via Caniga. Curiosi e appassionati hanno potuto ammirare da vicino le auto dei collezionisti sassaresi, esemplari rarissimi di tutte le marche custoditi maniacalmente. Dalla vecchia Balilla del ’34 alla sportiva Austin Sprite del ’58, dalla Lancia Fulvia del ‘69 a modelli classici del miracolo economico come le Bianchina Cabrio e la Trasformabile, quindi la Citroen Ds 21 Pallace, l’auto tecnologicamente più avanzata del suo tempo e nientemeno, la mitica Ferrari 308, resa famosa dal telefilm Magnum PI.

TanitMotorShowAuto1È stato un vero spaccato della storia di Sassari attraverso l’automobile, che al Tanit Motor Show si è concretizzato soprattutto grazie alla mostra fotografica “Motori Lontani”, con foto di personaggi, luoghi e naturalmente veicoli caratteristici della prima metà del Novecento. L’iniziativa è stata organizzata dal Club “Il Volante”, guidato dalla presidente Wanda Casula. Non è mancato uno spazio per la sezione Rally con l’associazione “Alghero Corse” che ha presentato le auto preparate dall’autocarrozzeria Bellu, e soddisfazione è stata espressa dai rivenditori di Sassari e di Alghero che hanno allestito una vetrina motociclistica con gli ultimi modelli del mercato.

Tanti i premiati alla competizione di Tuning del Trofeo Sardegna Sound di domenica. Nella categoria Audio Sound Quality, cioè la più fedele riproduzione degli impianti autoradio, hanno vinto i cagliaritani Corrado Orani su Ford Fiesta per i professionisti, e Alberto Porcu su Audi A4 per gli amatori. Per la categoria Dj, la discoteca al volante, l’ha spuntata Marco Piras di Porto Torres sempre su Ford Fiesta e per la Dj da esterni, Jonatan Nussardi di Cagliari. La maggior pressione fisica in decibel all’interno dell’abitacolo l’hanno fatta registrare la Citroen C2 Vts di Stefano Soddu e la Opel Astra del sassarese Daniele Fiocca.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio