Edizione numero 30 per Ittiri Folk Festa

Da giovedì ritorna uno dei festival più importanti del folklore in Sardegna. Il Premio Zenias ai Bertas. Si parte ad Alghero; dal 24 al 27 luglio a Ittiri; chiusura il 28 a Osilo

 

Sassari. Dal 24 luglio ritorna uno degli appuntamenti più importanti e prestigiosi del folk isolano, da trenta anni sinonimo di qualità, tradizioni e scambi culturali. È Ittiri Folk Festa, festival internazionale che quest’anno ospiterà nove gruppi stranieri. La manifestazione si svolgerà dal 24 al 27 luglio a Ittiri e vivrà il 23 l’anteprima ad Alghero per chiudersi il 28 a Osilo. Sabato prossimo verrà inoltre rinnovato l’appuntamento con il premio Zenias, che verrà assegnato ai Bertas, uno dei più longevi gruppi musicali italiani, pilastro della musica sarda.

IttiriFolkpres4.jpgQuindi Americhe, Nuova Zelanda e Oceania, Asia, Africa e naturalmente Europa e Sardegna, tutte protagoniste di un festival che è spettacolo e anche occasione di incontro e amicizia, che non occupa solo qualche ora ma tutta la giornata per una settimana fatta di ospitalità, scambio di tradizioni culturali ed enogastronomiche, in una gioiosa e variopinta esplosione di costumi, musiche e balli. Organizzata dall’associazione Ittiri Cannedu, con la partecipazione di tutta la comunità locale, Ittiri Folk Festa festeggia un traguardo importante: trent’anni di attività ininterrotta. Il manifesto dell’evento, composto da oltre 5 mila foto, è una sintesi di quello che il festival ha rappresentato e continua a rappresentare.

IttiriFolkpres2.jpg
Il sindaco Sau e il presidente Marras

«Per la prima volta vivrò il festival da sindaco. L’associazione Ittiri Cannedu è stata antesignana e ha dettato i temi del folklore a tutta la Sardegna. E Zenias è un premio importante, per l’attenzione data ai sardi illustri e che hanno portato onore alla Sardegna fuori dall’Isola. Non posso esimermi però dal contestare i tagli che manifestazioni di questo genere subiscono. Non si può non sostenere chi fa dell’identità sarda un valore aggiunto». È quanto ha detto martedì mattina nella Sala Milella dell’Università di Sassari il sindaco di Ittiri Antonio Sau, in occasione della presentazione dell’Ittiri Folk Festa numero trenta. L’incontro con la stampa è stato coordinato da Maria Caterina Manca, conduttrice storica del festival, che ha ricordato che «il 30 rappresenta il voto massimo all’Università. Chiediamo anche la lode se la meritiamo». La rassegna è negli anni diventata un modello da imitare per molti, compresa l’idea di tappe anche in altre località: Alghero e Osilo quest’anno, ma in passato anche Nuoro. Il festival si aprirà quindi ad Alghero giovedì 23 luglio, quindi dal 24 al 27 l’intensa quattro giorni di Ittiri con le due serate di balli, “Sonos de Ballu”, il premio Zenias sabato alle 12, la sfilata domenicale di tutti i gruppi e tante altre iniziative che arricchiscono il programma. Chiusura il 28 ad Osilo. Questi i gruppi stranieri presenti: Panama Fuerte Raza (Panama); Whitireia Performing Arts Troup di Porirua (Nuova Zelanda); Taiwan Do-Do Art Dance Group di Tou-Liu (Taiwan); Bafofim Ballet Folklorico “Fiesta Mexicana” di Nuevo Leon (Messico); El Pericote de Llanes (Spagna/Asturias); Ballet Naghma Folk Dance di Setif (Algeria); The Folklore Ensemble “Ardeaul” di Sibiu (Romania); Het West-Vlaams Olkskunstensemble “Die Rooselaer”di Oostozebeke (Belgio); Folk Dance Scouting Group di Grzes (Polonia).

Sul Premio Zenias si è soffermato il presidente Leonardo Marras. «Sono onorato di presiedere il premio da 13 anni. Il riconoscimento va a uno dei gruppi più longevi della musica italiana, i Bertas. Loro sono un monumento ed un esempio di serietà. Sono al contempo gli antidivi per natura. Sono riusciti a mantenere stretto il legame con la Sardegna. Da “Fatalità” a “Badde lontana” alla Messa in sardo con la Corale Canepa hanno mostrato di continuare a fare musica e sperimentare con generi diversi».

IttiriFolkpres3.jpgAlla conferenza stampa sono inoltre intervenuti il delegato rettorale per la lingua e la cultura sarda Giovanni Lupinu, l’assessore alla Cultura del Comune di Ittiri Baingio Cuccu, il direttore artistico delle mostre di Ittiri Folk Festa Gian Mario Demartis, il vice sindaco di Osilo Salvatore Manca, il presidente del gruppo folk di Osilo “Tuffudesu” Gavino Farina. È intervenuta anche l’assessora al Turismo del Comune di Alghero Gabriella Esposito: «Con orgoglio la nostra città ospita ancora l’anteprima di Ittiri Folk Festa. Faccio i miei complimenti per la validità di un progetto che non è solo culturale, perché è una finestra aperta sul mondo, un momento di conoscenza tra i popoli che ha valore ancora più forte in questo periodo storico». In conclusione ha preso la parola il presidente dell’associazione Ittiri Cannedu Piero Simula. «Anche L’Espresso ci ha dedicato un articolo. Questa sarà un’edizione molto social. Siamo già presenti su facebook e instagram». Ecco i link https://www.facebook.com/ITTIRI.FOLKFESTA https://www.facebook.com/ittiri.cannedu https://instagram.com/ittiricannedu/ https://twitter.com/IttiriCannedu

 

Il programma del XXX Festival Internazionale “ITTIRI FOLK FESTA” 2015: #trentafesteALGHERO

 

Giovedì 23 luglio
Ore 21.30 Alghero Area portuale – Banchina Sanità
Anteprima di Ittiri Folk Festa “In Alghero Folk International” con i gruppi: Nuova Zelanda – Messico – Taiwan – Cabras

 

Venerdì 24 luglio

Ore 21 Ittiri – Centro Storico
“Sonos de Ballu”- Percorso itinerante nel con gli strumenti della tradizione con:
Organetto, Chitarra e Voce: Gruppo “Demontis/Pudda/Licheri/Marreu”; Tenores: Tenore “Santu Pretu” di Loculi; Launeddas, Pippiriolu: Michele Deiana, Gian Luca Piras; Organetto, Chitarra, Trunfa, Voci: “Pitzinnos” di Seneghe; Sonette a bucca, Tumbarineddu, Affuente, Triangulu, Sonette: Manolo Manca, Bruno Vidili, Davide Mele, Matteo Mugheddu, Marinella e Susi Marras “Sonadores e boghes de Onnigaza” – Ghilarza; Tradizione Sassarese: Gruppo “Sassari Vecciu” – Sassari; Chitarra e Voci del Logudoro Mini Cantadores: Paolo Senes, Matteo Dore Tore Matzau chitarra; Polifonia: Coro di Ittiri; Raduno scuole di Ballo: balli in piazza. A cura di Davide Caddeo

 

Sabato 25 luglio

Ore 12 Ittiri Teatro Comunale Consegna del Premio Internazionale “Zenias” e saluto delle autorità alle delegazioni straniere

ore 21 Ittiri Stadio Comunale- Appuntamento col ballo, coi gruppi:
Ensemble “Whitireia performing Arts Troup” di Porirua (Nuova Zelanda); Bafofim Ballet Folklorico “Fiesta Mexicana” di Nuevo Leon (Messico); Taiwan Do-Do Art Dance Group di Tou Liu (Taiwan)
Sardegna: Gruppo Folk “Tiscali” di Dorgali; Gruppo Folk “Sa Jara” di Tuili; Associazione Culturale e Folklorica “Ittiri Cannedu”


Domenica 26 luglio

Ore 11.30 Ittiri Chiesa San Pietro– Messa dei Popoli cantata dal coro di Ittiri con la partecipazione dei gruppi stranieri (diretta su Sardegna Uno CH 19) Nell’occasione verrà esposto alla venerazione dei fedeli il Reliquiario di Santa Teresa d’Avila dell’orafo di Cagliari Francesco Busonera

Ore 18 Ittiri vie del centro – Gran Parata dei gruppi: Nuova Zelanda, Polonia, Messico, Spagna/Asturias, Panama, Romania, Algeria, Taiwan, Belgio. Sardegna: Gruppo Maschere “Barbagia” di Olzai; Gruppo “Pro Loco” di Samugheo; Gruppo Folk “Nugoresas” di Nuoro; Associazione Culturale “Bestimentas de Muda” di Codrongianos; Gremio dei Viandanti di Sassari; Trombe e Tamburi “Sa Sartiglia” di Oristano; Gruppo Folk “San Pietro” Ittiri; Ittiri Cannedu; Banda Musicale Ittirese; Associazione Ippica Ittirese.

Ore 21 Ittiri Stadio Comunale – Appuntamento col ballo: Ballet Folklorico “Fuerte Raza” (Panama); El Pericote de Llanes (Spagna/Asturias); Ballet Naghma Folk Dance di Setif (Algeria); Romania The Folklore Ensemble “Ardeaul” di Sibiu; Het West-Vlaams Olkskunstensemble “Die Rooselaer”di Oostrozebeke (Belgio); Folk Dance Scouting Group di Grzes (Polonia); Gruppo Folk “Pro Loco” di Samugheo; Gruppo Folk “NUGORESAS” di Nuoro; Gruppo Folk “San Pietro” di Ittiri.
Durante gli spettacoli sarà operativo uno stand gastronimico a cura del Gruppo “Itifallico”

 

INIZIATIVE COLLATERALI Da VENERDI’ 24 a DOMENICA 26 Luglio
Ore 18 – “Sala NURRA/CARTA” Corso Vitt. Emanuele, 130 Janas Galanas: principesse dell’isola di Sardegna Costumi in miniatura di Sara Bachmann
Ore 18.15 – “Casa Mignano” Corso Vittorio Emanuele, 126 Su lettu a pabaglione ittiresu Un monumento di trine e coperte decorate.
Ore 18.30 – “Locali MELE” – Corso Vitt. Emanuele, 119 INFO@POINT FOLKFESTA #trentafeste
Ore 18.45 – “Casa DELOGU” – Corso Vitt. Emanuele, 97 MAMMAI: le madri di Fonni. Mostra di creazioni artistiche su tele fotografiche di Chiara Curreli e Matteo Setzu
Ore 19 – Locali e cantina COSSU – Via Adelasia, 7 – Le tinture naturali Laboratorio di Maurizio Savoldo di Atzara
CARRELEDDA IN FESTA Via Marconi-Via Adelasia: l’olio, il maniscalco, il sapone, il vino, la tintura dell’orbace, l’intreccio.
Ore 19.15 – “Casa Sechi” Via Cavallotti, 3 SARDEGNE Mostra fotografica di Antonello Pirodda
Ore 19.30 – “Casa SECHI/GHILOCCI” – Via Marconi, 14 – Sa domo ‘e su Traperi Arredo di una casa/laboratorio d’epoca.
Ore 19.45 – “Locali FAEDDA”- Via Marconi, 11 SOS SETTE PIZOS: il fascino della vestizione Mostra fotografica di Alessandro Spiga.
Ore 20 – Palazzo Baronale “DEMODE’” Corso Vitt. Emanuele, 69 MERCATINO DEL GUSTO
Prodotti agroalimentari di: F.lli Pinna – Gavina Delogu – Salumificio Ittirese – Miele Monte Untuzu di Fadda
Tutte le iniziative sono organizzate da: “Gruppo MOSTRE” e Associazione “CARRELAS”

ORARI DI APERTURA DEI LOCALI ADIBITI A MOSTRE:
Venerdì 17: dalle 18 alle 21
Sabato 18: dalle 10 alle 13 – dalle 18 alle 22
Domenica 19: dalle 10 alle 13 – dalle 16 alle 21.

LE VETRINE DI #TRENTAFESTE
gli abiti e gli oggetti della tradizione. Museo all’aperto negli esercizi commerciali della città:
gara di allestimento delle vetrine messe a disposizione dai commerciati.

L’ANGOLO DEL GUSTO:
Corso Vittorio Emanuele N° 100 e N° 105 Esposizione e degustazione OLIO, VINO e ….ALTRO

DOMENICA 26 LUGLIO

Ore 10-22 “OBERAS” – Mercatino dell’artigianato e del collezionista Piazza Marconi
Ore 12 animazione al centro della città – Bar “BAGGIO”
Mostra Mercato di prodotti agro-alimentari a cura di Associazione “S’ISCHIMADORZA” Produttori di Olio Ittiresi. Con degustazione di olio, vino e altri prodotti locali.
Stand Olio di Ittiri “Prodotto tipico”: Esposizione, degustazione, vendita di olio di oliva ittirese confezionato.
Corso guidato di assaggio negli stands espositivi. Con la collaborazione di Campagna Amica/Coldiretti – SASSARI Associazione “S’Ischimadorza” – ITTIRI

LUNEDI’ 27 LUGLIO – Ore 21 piazza Umberto “Rassegna di cucina e musica etnica
Balli in piazza con le proposte musicali dei gruppi di: Nuova Zelanda, Messico, Taiwan, Sardegna

MARTEDI’ 28 luglio – Osilo Anfiteatro Comunale ore 21.30Gran Finale di Folk Festa- Rassegna Internazionale “Colli del Tuffudesu” con i Gruppi NUOVA ZELANDA – TAIWAN – MESSICO –SARDEGNA

Collaborano alle iniziative e presentano: OTTAVIO NIEDDU e MARIA CATERINA MANCA

Articoli Correlati

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio