Domenica 14 maggio il Memorial Antonio Farris

A Li Punti corteo del “Vespa Club”, musica con Omar Dj, corsa alla ciambella ed estrazione dei biglietti della lotteria

Sassari. È stato presentato sabato scorso al “Piccolo Teatro” annesso all’Aics di via Cedrino il primo Memorial “Antonio Farris”, in programma a Li Punti nei campi “Luigi Scardaccio” domenica prossima, 14 maggio. L’iniziativa, che gode della collaborazione e del supporto dell’Associazione “Vivi il quartiere” di Li Punti, vedrà la partecipazione del Vespa Club di Sassari e di altri gruppi motoristici. Al mattino, verrà posta una corona di fiori sulla tomba di Antonio Farris e poi, dai campi “Luigi Scardaccio” intorno alle 10 partirà il corteo del “Vespa Club” per un giro turistico, con la scorta di alcune pattuglie del Comando della Polizia locale. «Abbiamo accolto l’invito di Mauro e Laura (genitori di Antonio) e ci siamo resi subito disponibili», ha detto il presidente Mauro Sanna. Marco Dettori, vice presidente dell’Associazione “Vivi il quartiere”, ha ribadito l’impegno nel supportare l’organizzazione di un evento di questa tipologia. La giornata proseguirà sempre al Centro Sportivo “Scardaccio” dove ci sarà il pranzo. A seguire, musica con Omar Dj, la corsa alla ciambella e l’estrazione dei biglietti della lotteria, il cui ricavato verrà devoluto alla Comunità “Il Sogno”.

Chi era Antonio Farris. Antonio aveva diciannove anni, quando una patologia cardiaca lo ha strappato ai suoi affetti, nel 2019. Mamma Laura e papà Mauro lo hanno cresciuto con un amore talmente grande che Antonio riversava sugli altri. Difficile non amare un ragazzino dal sorriso contagioso, dagli occhi grandi e dolci. Antonio era il trascinatore del suo gruppo di amici, come ha ricordato il suo migliore amico Alessio, «mi ha insegnato tanto». Ma è riuscito a trasportare nel suo mondo allegro e spensierato anche la sua educatrice, Elena Cherchi, che lo ricorda con la sua esuberanza ma anche con molta tenerezza. E c’è amore anche nelle parole di Zia Dory, una seconda mamma per Antonio: sarà la sua giornata e sarà piena di allegria, come se l’avesse organizzata lui.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio