A Fertilia la prima festa della Lega in Sardegna

Pais: «È stata la festa della gente». Sabato sera intervento di Salvini in collegamento video

Alghero. Si è svolta sabato sera a Fertilia la prima festa della Lega in Sardegna animata da dibattiti, esibizioni, e da una partecipazione nutrita di militanti e simpatizzanti.

«Quella di Fertilia è stata una vera e propria festa di popolo, di cittadini comuni che hanno voglia di partecipare, ascoltare ma anche essere ascoltati su problemi di vita quotidiana che la politica deve conoscere fuori dai palazzi, tra la gente, cosa che proprio come Lega siamo soliti fare con i nostri gazebo e negli eventi di piazza», dichiara il presidente del Consiglio regionale e coordinatore della Lega in Sardegna Michele Pais.

«È stata anche l’occasione per fare il punto sull’azione politica regionale e nazionale, ma anche di quella del gruppo della Lega nel Parlamento europeo. Presenti infatti l’europarlamentare ID Annalisa Tardino, i deputati Eugenio Zoffili, Andrea Crippa, il vicepresidente nazionale Anci Stefano Locatelli, i consiglieri regionali Michele Ennas, Andrea Piras, Ignazio Manca e gli assessori regionali, Valeria Satta all’agricoltura e Pierluigi Saiu ai lavori pubblici – continua Pais –. Con l’onorevole Annalisa Tardino si è realizzata una tavola rotonda sul rapporto Europa-Sardegna con particolare focus sulla continuità territoriale aerea e marittima, a cui hanno partecipato, tra gli altri, Umberto Borlotti, già dg della Sogeaal, e Alberto Bertolotti, presidente della Confcommercio del Sud Sardegna. Nei vari interventi che si sono succeduti si sono toccati temi particolarmente importanti come quelli dell’agricoltura, del lavoro, dei giovani, di sviluppo e sostegno alle imprese».

«Ma la parte più significativa della serata è stata senza dubbio l’intervento in video collegamento del segretario Matteo Salvini che ha voluto salutare tutti i presenti, ribadendo l’interesse prioritario della Lega per la Sardegna. Ha infatti ricordato il grande lavoro e gli investimenti messi in campo dal Governo e soprattutto dal suo Ministero, infrastrutture e trasporti, con le tantissime opere pubbliche incompiute finalmente sbloccate (quattro corsie Sassari-Alghero, dighe e sistema portuale) e gli ulteriori interventi infrastrutturali già completamente finanziati a cui bisognerà dar corso nel più breve tempo possibile, tagliando i tempi della burocrazia – conclude Michele Pais –. Ringrazio tutti militanti, i volontari, i dirigenti della Lega che con generosità hanno contribuito alla realizzazione di una festa riuscitissima, un momento di democrazia partecipata come da tantissimo tempo non si vedeva. Il tratto caratteristico del nostro movimento, che più ci distingue dagli altri, è quello di stare tra la gente. E anche oggi lo abbiamo dimostrato».

La festa, dopo il dibattito e gli interventi politici, è proseguita nella classica tradizione leghista con musica in piazza e un momento conviviale nel quale i cittadini hanno potuto continuare a confrontarsi in maniera diretta e senza filtro con i rappresentanti del partito.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio