“Una Vita” in mostra, Gavino Sanna ad Alghero

Inaugurata la personale del grande pubblicitario nelle sale espositive del complesso culturale Lo Quarter

«Alghero è la città che mi ha sempre voluto bene. E questo è il mio regalo di un affetto particolare, spero di continuare ancora a riabbracciare tutti ed essere felice così come lo sono oggi». Grande emozione ad Alghero, che inaugura le opere di “Una Vita” firmate Gavino Sanna. Nelle sale espositive del complesso culturale Lo Quarter, a tagliare simbolicamente il nastro della personale del più famoso e premiato pubblicitario italiano il sindaco di Alghero Mario Conoci e il presidente della Fondazione Andrea Delogu. Con loro il primo cittadino di Porto Torres, Massimo Mulas – città che ha dato i natali a Gavino Sanna -, la vicesindaca Giovanna Caria, insieme a tantissimi estimatori e amici.

Un appuntamento imperdibile, realizzato nell’ambito del progetto finanziato dal Ministero dell’Interno “Alghero Experience – Un patrimonio da raccontare”, che celebra le opere con un viaggio in cinque stanze che ripercorrono la sua carriera: dalle campagne pubblicitarie e sociali sulla Sardegna a quelle nazionali e internazionali, passando per le celebri caricature e gli iconici disegni. Un’esposizione unica per ammirare l’evoluzione della comunicazione negli anni e capire come la pubblicità può essere un’arte.

«Il rapporto di Gavino Sanna con la sua terra, la sua Sardegna, con Alghero è prima di tutto il frutto dell’immenso affetto e radicamento, che va ben oltre la sua indiscussa bravura e grande fama». Con queste parole il sindaco Mario Conoci ha voluto salutare le tante persone accorse al Quarter e omaggiare il grande cuore e le doti umani di Gavino Sanna, che ha scelto Alghero come sua città quando non è fuori dall’isola e proprio ad Alghero ha voluto regalare una grande mostra dei suoi lavori di una vita, annunciando che proporrà al Consiglio comunale il conferimento della cittadinanza onoraria.

L’esposizione è visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 17 alle 20 (dal 2 ottobre apertura il venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 19).

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio