A Stintino approvato il bilancio preventivo 2015

Via libera dal Consiglio comunale anche al Piano triennale delle opere pubbliche. Martino Cugusi è il nuovo assessore a Verde, Viabilità, Sport, Agricoltura e Demanio turistico

 

ComuneStintinoIngresso
Il Comune di Stintino

Stintino. Un bilancio che supera di poco gli otto milioni di euro con la previsione di investimenti, il completamento di opere pubbliche e l’avvio di nuove. Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Stintino ha approvato all’unanimità il bilancio annuale di previsione, quello triennale e l’elenco annuale e triennale delle opere pubbliche. Un documento contabile prudente quello realizzato dalla giunta guidata da Antonio Diana e che, in previsione dei tagli statali, è di poco inferiore a quello previsionale dello scorso anno. «Non abbiamo certezza dei trasferimenti da parte dello Stato – ha detto il primo cittadino – e per questo abbiamo mantenuto una previsione più bassa. Consideriamo che il gettito Imu previsto, che potrebbe equilibrare i trasferimenti, è di circa 4 milioni di euro ma il 50 per cento di questo deve essere versato allo Stato, per il fondo di solidarietà». Una riduzione notevole per le casse del Comune. Considerati i tagli nei trasferimenti, tuttavia, l’amministrazione comunale, ha fatto notare l’assessora Antonella Mariani, «non ha toccato in alcun modo i fondi destinati ai servizi sociali, alle politiche giovanili e alla scuola». Nel bilancio, inoltre, si prevede l’applicazione delle tariffe Tari uguali a quelle applicate nel 2014 mentre non viene applicata la Tasi.

StintinoBancaSS3
Il sindaco Antonio Diana

Nel piano delle opere pubbliche viene previsto il completamento della riqualificazione di largo Cala d’Oliva (oltre 271 mila euro). A questi lavori si aggiungono quelli per lo spostamento della cabina Enel presente sempre in largo Cala d’Oliva (100 mila euro). Vengono previsti i 5 milioni di euro per la tutela, protezione e valorizzazione della spiaggia della Pelosa i cui lavori per lo smantellamento della strada dovrebbero iniziare nel 2016. Nel 2015 rientrano anche i lavori per la realizzazione della cappella del cimitero (250mila euro), i lavori di adeguamento alle norme di sicurezza dell’edificio scolastico (200 mila euro), quelli per le opere impiantistiche nei porti Mannu e Minori (160 mila euro), quelli per l’efficientamento energetico del vecchio palazzo comunale (Por Fesr 2007-2013, 565 mila euro) quindi i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della sede municipale (945 mila euro). Per il 2016, tra le altre opere, vengono previste l’installazione di una stazione di bike sharing (199mila euro), la rotatoria di Ezzi Mannu (600mila), secondo lotto per la Pelosa (1milione di euro), riqualificazione piazza dei 45 (600 mila euro) quindi illuminazione e manto in erba al campo sportivo di Rocca Ruja (500 mila). Per il 2017 si segnalano i lavori per le opere di urbanizzazione primaria a Capo Falcone (1 milione), la realizzazione della casa di riposo per anziani (1,2 milioni) e il terzo lotto della Pelosa (2 milioni).

Nella stessa seduta il Consiglio ha preso atto della nomina del quarto assessore comunale. Si tratta di Martino Cugusi che ha ricevuto le deleghe al Verde Pubblico, Viabilità, Sport, Agricoltura e Demanio Turistico.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio