Progetto Appàre del PNRR, al via i bandi a cascata

Sono rivolti alle aziende del comparto ovino. Il 6 maggio evento di presentazione a Tramatza

Sassari. È stato pubblicato sul sito web dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna il primo “bando a cascata” rivolto alle aziende del comparto ovino sardo. Si tratta di una delle novità introdotte dal PNRR e consentirà agli allevamenti isolani di essere protagonisti nella sperimentazione della piattaforma digitale Appàre per la raccolta, la gestione e l’interpretazione dei dati aziendali. L’intervento rappresenta uno dei dieci capitoli dell’ecosistema “eINS _Ecosystem of Innovation for Next Generation Sardinia”, programma globale finanziato dal PNRR nell’Isola per rafforzare il legame tra impresa e scienza, mitigare gli impatti sociali generati dalla crisi e aumentare il livello di inclusione territoriale. APPàre è coordinato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna e comprende nel partenariato le Università di Sassari e Cagliari, Abinsula e il Consorzio nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni (CNIT). I contenuti del bando a cascata, che prevede una dotazione finanziaria di 3.148.635 euro, saranno presentati nel corso di un incontro aperto al comparto e alle istituzioni che si terrà lunedì 6 maggio alle 11 nella sala congressi L’Anfora di Tramatza.

Il progetto mira a rendere le aziende maggiormente innovative e competitive e fornire loro un valore aggiunto per l’allevamento e la trasformazione. L’obiettivo del bando è quello di sviluppare processi di innovazione integrata e trasferimento tecnologico, consentendo agli allevatori di gestire l’azienda potenziando la gestione dei big data con l’ausilio dell’intelligenza artificiale. Potranno richiedere le agevolazioni le micro, piccole e medie imprese della filiera zootecnica, in modalità singola o collaborativa e/o associativa con altre imprese, e le grandi imprese a condizione che collabori almeno una micro, piccola e media impresa. Il bando è rivolto alle aziende del settore zootecnico con indirizzo produttivo ovino da latte in forma singola, purché operino anche come aziende di trasformazione (i cosiddetti caseifici aziendali); inoltre tra i destinatari sono previste anche le associazioni di aziende operanti nel settore della produzione e della trasformazione dei prodotti dell’ovino da latte, come ad esempio le cooperative.

Il bando rimarrà aperto per un mese e tutti i progetti finanziati dovranno essere conclusi entro ottobre del 2025, nel rispetto dei tempi previsti dal PNRR. Il bando, i contatti e tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito web https://www.izs-sardegna.it/SPOKE03/.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio