Per le Women il primo ostacolo è Campobasso

Prende il via nel week end anche il massimo torneo di basket femminile, con le Women decise a sorprendere. Presentata oggi l’americana Ashley Joens

Entusiasmo e voglia di stupire ancora una volta, sono gli ingredienti base della Dinamo Women a poche ore dall’avvio del campionato che, vedrà le sassaresi impegnate nell’Opening Day contro il Campobasso al PalaRomare di Schio. domenica alle 16.15.

< Arriviamo bene all’appuntamento dopo un buon precampionato e con la nostra idea di poter crescere sempre, – ha dichiarato il confermatissimo coach sassarese Antonello Restivo -, sappiamo dove dobbiamo migliorare, avremo bisogno di rodarci ma arriviamo con quella ricerca della consapevolezza che abbiamo avuto l’anno scorso e che pensiamo possa fare la differenza anche quest’anno. Vogliamo far arrivare più gente possibile al Palazzetto. Per quanto riguarda la nostra prima avversaria, Campobasso è una squadra solida ed esperta composta da giocatrici veterane del campionato italiano a differenza nostra. Cercheremo di approcciare in modo aggressivo e di portarla sui nostri ritmi che vogliamo siano alti >.

Il tecnico fa poi un focus sull’ultima arrivata Ashley Joens: < L’ho cercata da inizio mercato e fortemente voluta, per noi è una pedina importante, mi piace molto, ha punti nelle mani ma difende fortissimo e ci darà compattezza e fisicità anche a rimbalzo. Sarà usata anche come terminale, lei fa canestro con facilità e aumenterà la nostra produzione offensiva. E’ chiaro che come tutti i rookie, dovremo aspettarla, è il primo anno che fa in Europa, qui si gioca una pallacanestro diversa. Dovrà anche abituarsi a quello che sarà il suo ruolo, nel senso che rispetto alla WNBA dalla quale proviene, avrà maggiori responsabilità. Rispetto allo scorso anno abbiamo una squadra sicuramente più profonda, ci sono 8 giocatrici vere che entreranno nelle rotazioni. Siamo una una squadra nuova, con delle esordienti, sarà fondamentale trovare prima possibile la compattezza, dopo di che, senza nessun tipo di ansia, vedremo dove riusciremo ad arrivare. Ciò che posso dire è che scenderemo in campo per giocarci sempre la partita. Sarà fondamentale avere fiducia e consapevolezza di far bene. Sulla carta questa è una squadra costruita molto bene, probabilmente la migliore che abbia mai allenato >.

Carica e ancora un po’ spaesata Ashley Joens, atterrata in Sardegna solo qualche giorno fa: < Im’m very excited to be here – sono state queste le sue prime parole -: sono qui da pochi giorni e sto cercando di capire dove sono arrivata, ho visto qualcosa, il mare, parte della città, ho incontrato la squadra e le mie compagne, non vedo l’ora di cominciare, sono molto carica. Cosa mi aspetto? sicuramente un campionato molto competitivo, con squadre che sembrano delle vere corazzate. Sarà un nuovo approccio per me, cercherò di imparare il più possibile dalle compagne e dal coach. Ho scelto Sassari perchè so che è una squadra che ha fatto bene negli ultimi anni e mi hanno parlato molto bene del coach e inoltre avrò la possibilità di disputare un campionato di alto livello e una competizione europea. Prometto tanto lavoro quotidiano e cercherò di inserirmi il prima possibile nei meccanismi di squadra >.

Aldo Gallizzi

 

La video intervista ad Antonello Restivo, curata da Ico Ribichesu

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio