La Lega Sardegna a Pontida

Il coordinatore regionale Michele Pais: «Fiero dei nostri militanti»

Ieri la Sardegna è stata protagonista assoluta nel pratone di Pontida con un presenza che non si era mai vista prima.

Tanti ragazzi e ragazze, anche giovanissimi, che hanno partecipato in maniera entusiasta alla festa della Lega, sventolanti le bandiere dei quattro mori, della Sardegna, insieme alle altre migliaia di militanti provenienti da tutta Italia.

«La Sardegna ha dato un contributo importante in termini di presenza e di amore verso il partito, la più imponente di sempre – commenta il coordinatore regionale della Lega Sardegna, Michele Pais –. La Lega è ben radicata nella nostra Isola, dove amministra con il centrodestra in Regione e in tanti Comuni. Abbiamo dato un segnale importante in vista delle elezioni regionali di febbraio in cui la Lega e la coalizione si presenteranno per centrare il secondo, storico, mandato».

«Sono orgoglioso e fiero della nostra squadra e del lavoro che abbiamo fatto fin qui di freschezza e rafforzamento. Grazie ragazzi! Grazie Lega! Avanti, a testa alta, con Matteo Salvini! – afferma Pais –. Ringrazio per la fattiva collaborazione i consiglieri e gli assessori regionali, gli amministratori comunali, dirigenti e i militanti per il fattivo contributo che hanno portato a oltre cento partecipanti da tutta l’Isola a darsi appuntamento a Pontida, arrivando in aereo o in nave».

Ottanta bandiere dei quattro mori hanno sventolato durante tutta la manifestazione. Il gazebo della Sardegna, il più visitato del pratone di Pontida, ha offerto assaggi dei prodotti tipici sardi ad oltre duemila persone. Un successo politico unito alla promozione delle eccellenze agroalimentari del territorio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio