Istituto scolastico Borgona a Porto Torres, consegnati i lavori di ripristino

Saranno ripristinate le condizioni di agibilità e di messa in sicurezza. L’intervento è finanziato con fondi del PNRR per oltre 789mila euro

Porto Torres. Sono stati consegnati oggi, martedì 28 novembre, i lavori di ripristino delle condizioni di agibilità e di messa in sicurezza dell’Istituto Scolastico Borgona, in via Principe di Piemonte 27-29. Dopo l’efficientamento energetico della scuola, grazie a un investimento pari a 675mila euro, i nuovi lavori finanziati con fondi del PNRR per un importo complessivo di oltre 789mila euro, consentiranno di garantire la sicurezza strutturale dell’edificio scolastico.

Gli interventi previsti nel progetto, affidati alla ditta ISAM Srl, sono suddivisi nelle categorie principali:

  • Rinforzo del solaio e rifacimento della pavimentazione: le lavorazioni previste per il rinforzo del solaio del primo piano riguardano una superficie di 1604 mq e prevedono la rimozione della pavimentazione e la messa in opera di quella nuova con realizzazione di giunti di dilatazione per evitare la deformazione del pavimento.
  • Rinforzo delle pareti e rimozione dell’intonaco: il rinforzo delle pareti interesserà una superficie complessiva di 908 mq. Sarà inoltre eseguito il ripristino delle pensiline in facciata.
  • Sostituzione della pavimentazione della palestra: la pavimentazione obsoleta e deteriorata della palestra sarà sostituita con un nuovo pavimento in gomma su una superficie di 341 mq.

L’edificio, costruito nel 1958 e attualmente adibito a scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, ha subito nel corso degli anni diversi interventi e ampliamenti. Dai sopralluoghi effettuati è emerso che la struttura si presenta in discreto stato di conservazione dal punto di vista strutturale, mentre dal punto di vista delle finiture sono presenti in tutte le facciate distacchi dell’intonaco e, in corrispondenza degli architravi delle aperture del copriferro in calcestruzzo. Inoltre, le pensiline sopra gli ingressi principali presentano segni evidenti di infiltrazioni d’acqua piovana dovute presumibilmente al deterioramento del manto di impermeabilizzazione.

Il cronoprogramma prevede una durata totale dei lavori stimata in 120 giorni articolati in due fasi operative indipendenti. La prima coinvolgerà l’ala sud del fabbricato e la seconda l’ala nord, consentendo così il proseguo delle attività scolastiche in sicurezza.

«La scuola è una priorità di questa amministrazione – ha detto l’assessora ai Lavori Pubblici Simona Fois –. Infatti, stiamo mettendo in campo una gran mole di investimenti nel campo dell’edilizia scolastica. Certo, oltre alle opere più consistenti ci sono anche dei piccoli interventi su cui stiamo cercando di agire tempestivamente per non trascurare nemmeno il più piccolo dettaglio».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio