Il Trio Ellipsis a Sassari al prossimo “Sabato in concerto”

Il 18 maggio all’auditorium dell’Istituto comprensivo di via Monte Grappa. Con Alberto Cesaraccio, Giovanna Virdis e Matteo Taras

Alberto Cesaraccio

Sassari. Oboe, fagotto e pianoforte: il Trio Ellipsis sarà di scena al terzo appuntamento della rassegna “Sabato in concerto”, organizzato dall’Associazione culturale musicale Ellipsis e in calendario per il 18 maggio alle 18 all’auditorium “Adriana Villa” dell’Istituto comprensivo “Pasquale Tola” in via Monte Grappa 81 a Sassari. La formazione comprende Alberto Cesaraccio all’oboe, Giovanna Virdis al fagotto e Matteo Taras al pianoforte. Il Trio proporrà pagine di tre autori dell’Ottocento, Heinrich Molbe, Theodore Lalliet e Narcisse Bousquet, e del più noto e recente Francis Poulenc. Il programma sarà aperto da Amourette faunienne op. 73, del compositore austriaco Heinrich Molbe, pseudonimo di Heinrich von Bach, seguito dal Terzetto op. 22 dell’oboista e compositore francese Theodore Lalliet. Verrà poi eseguito L’Adige di Narcisse Bousquet per finire con il Trio per oboe, fagotto e pianoforte scritto da Francis Poulenc tra il 1924 e il 1926 ed eseguito per la prima volta a Parigi con lo stesso Poulenc al pianoforte, dedicato al compositore spagnolo Manuel de Falla.

Alberto Cesaraccio, perfezionato dopo il diploma con Pietro Borgonovo, uno dei massimi esponenti della scuola di Heinz Holliger, e con Hans Elhorst, ha suonato per conto dei maggiori enti italiani, tra cui Accademia Chigiana di Siena, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Serate Musicali di Milano, Accademia Filarmonica Romana, esibendosi in tutto il mondo e collaborando con solisti e complessi di alto livello, tra cui Maurizio Barboro, Severino Gazzelloni, Bruno Canino. Ha registrato in più occasioni per la RAI, per le emittenti nazionali australiane SBS ed ABC ed inciso per la Frequenz, la Edipan e la Bongiovanni. Già primo oboe solista dell’Orchestra sinfonica di Sassari, dal 1980 è docente di Oboe al Conservatorio sassarese “Luigi Canepa”.

Giovanna Virdis si è diplomata al Conservatorio di Benevento con il massimo dei voti. Successivamente si è perfezionata con il Maestro Gabriele Screpis (primo fagotto della Scala di Milano) ed è stata selezionata come primo fagotto dell’Accademia Forcoop Pescarese, patrocinata dal Maggio Musicale Fiorentino, dal teatro alla Scala e dall’Accademia Santa Cecilia, dove si è diplomata come Professore d’orchestra. Collabora con diverse associazioni e attualmente è docente di Fagotto al Liceo musicale di Sassari.

Matteo Taras, diplomato al Conservatorio “Canepa” con il massimo dei voti, si perfeziona con la frequenza ai corsi triennali dell’Accademia pianistica di Pinerolo e con diversi maestri. Studia Composizione con Riccardo Dapelo e Direzione d’orchestra con Romolo Gessi all’Accademia Europea di Direzione d’orchestra di Vicenza. È docente di accompagnamento pianistico al Conservatorio di Sassari.

“Sabato in concerto” è una rassegna nata nel 2019, studiata per consentire la partecipazione di un pubblico meno abituato a seguire eventi come “I concerti di primavera” che si tengono in orario serale in sala Sassu. Visto il suo carattere promozionale, il biglietto ha un costo di soli 2 euro. È patrocinata da Ministero della Cultura, Regione Sardegna, Comune di Sassari e Fondazione di Sardegna. I biglietti sono acquistabili nella sede dell’Associazione Ellipsis, in via Taramelli n. 2/d, o, nelle giornate di svolgimento dei concerti, all’Auditorium Adriana Villa dalle ore 17 in poi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio