Gremio dei Viandanti, questa mattina il sorteggio degli obrieri

Nel giorno della festa del Corpus Domini si rinnova l’antico rituale. Sarà esposta la reliquia del Beato Carlo Acutis

Sassari. Il Gremio dei Viandanti si prepara a celebrare solennemente il Corpus Domini. Questa mattina, domenica 2 giugno, alle 10,30 nella parrocchiale di Sant’Agostino, il Gremio celebrerà la gesta del Sorteggio degli obrieri e del Giuramento dei gremianti. Questi sono i segni che rimangono immutati nella tradizione dell’antica appartenenza alla Confraria de Itria, presente a Sassari almeno dal 1477. Il Gremio si riunirà solennemente nella Cappella di sua proprietà e procederà all’antico rito alla presenza di monsignor Gian Carlo Zichi, arciprete del Capitolo Turritano e vicario dell’arcivescovo per le aggregazioni laicali. Per l’occasione il Gremio porterà in corteo ed esporrà solennemente in chiesa la reliquia ex corpore del Beato Carlo Acutis, il quindicenne prossimo alla canonizzazione, che da alcuni anni il Gremio ha proposto ai suoi giovani come modello di santità. Per questo il sodalizio ha ricevuto una reliquia di primo grado che custodisce nella sua lipsanoteca. Per la prima volta, inoltre, vestirà il caratteristico cugliettu, l’abito da novizio, Samuel Digosciu di soli otto anni.

Al rito seguirà la messa solenne presieduta da monsignor Zichi. Per la circostanza solenne verranno utilizzati per la celebrazione due doni papali: la casula di Papa Francesco ed il calice di Papa Benedetto. I gremianti e quanti sono associati al Gremio potranno lucrare l’Indulgenza plenaria donata da Papa Francesco.

La solennità del Corpus Domini è una delle due feste del Gremio fin dal 1633. Infatti l’elezione degli obrieri, momento significativo per la vita gremiale, è previsto nei capitoli sanciti il 7 agosto 1633.

Questa sera, alle 18 in cattedrale l’arcivescovo Gian Franco saba presiederà il pontificale al quale seguirà la processione eucaristica che si concluderà in piazza d’Italia. Durante la processione i Viandanti, per antica tradizione, portano il baldacchino e fanno la scorta d’onore al Santissimo Sacramento, loro speciale patrono.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio