Dinamo beffata nel finale dall’Aek

In vantaggio per tutta la partita, i sassaresi si arrendono in volata ai solidi greci che violano il PalaSerradimigni per 83-79. Ventello per l’ex Tillman

Una sconfitta che brucia tantissimo, ma dalla quale ancora una volta la Dinamo dovrà sforzarsi di cogliere i lati positivi e da li ripartire, guardando avanti con sempre maggior fiducia. Questa volta c’è poco da rimproverare ai ragazzi di Bucchi, se non di aver forse smesso un pochino di mordere gli avversari nel terzo quarto. Peccato perchè Diop e compagni per larghi tratti hanno messo alle corde i quotati greci, toccando anche i 19 punti di vantaggio in avvio di terzo quarto, in una fase della partita nella quale mai e poi mai si sarebbe potuto immaginare un esito diverso se non la vittoria biancoblù. Ma il basket è anche questo, l’Aek ha alzato il suo livello difensivo mandando in black out prolungato il Banco e portandosi ad un solo possesso di distanza. Sassari ha avuto la forza di respingere l’assalto e reagire, allargando di nuovo un pochino la forbice, ma nel finale la difesa asfissiante (spesso ai limiti e anche oltre) degli ellenici e i canestri dell’ex Tillman e di Randle, si sono rivelati decisivi nell’arrivo in volata che ha visto purtroppo i sassaresi soccombere.

Coach Piero Bucchi: «Abbiamo giocato 25-26 buoni minuti, dobbiamo imparare dagli ultimi minuti di questa partita. Sfortunatamente hanno trovato il tiro da tre che li ha portati al sorpasso, in quel momento avevamo Whittaker a terra e abbiamo giocato 4 contro 5. Nell’azione successiva abbiamo costruito un buon tiro ma non è entrato. Dobbiamo lavorare e crescere. Credo che la squadra abbia iniziato bene, dobbiamo imparare a dare continuità nei 40’, l’unica cosa è continuare a lavorare, dobbiamo ripartire dai 25’ che abbiamo giocato bene per migliorarci. Dobbiamo portare le cose positive dalla nostra parte, soprattutto sulle  palle vaganti concretizzarle a nostro vantaggio».

Le parole di Ousmane Diop: «Abbiamo cercato di fare una buona partita, fino ad un certo punto ci siamo riusciti, poi ci siamo rilassati un po’ ma sono cose che non possiamo permetterci. Impareremo da queste sconfitte, domani torneremo in palestra e cercheremo di lavorare sempre meglio. Questa partita ci darà più energia, Atene è una squadra molto forte, dovevamo portare a casa la vittoria ma non ci buttiamo giù, torneremo più forti, questa competizione non ti aspetta, la prossima volta dobbiamo cercare di migliorare ulteriormente ».

 

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Aek Atene 79-83

(33-20; 13-12; 15-26; 18-25)

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Cappelletti 4, Pisano, Treier 2, Tyree 14, Kruslin 3, Whittaker 8, Raspino, Gentile 2, Diop 19, Gombauld 10, McKinnie 6, Charalampopoulos 11. Allenatore: Piero Bucchi

Aek Betsson: Tillman 20, Hall, Randle 18, Karampelas 1, Flionis 6, Netzipoglu, Chatzidiakis 1, Kuzminskas 10, McLemore 5, Kouzeloglou, Kottas, McRae 22. Allenatore: Joan Plaza

Aldo Gallizzi

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio