Trasporto pubblico locale sardo, Lupi conferma risorse

La deputata del Pd Romina Mura, in Commissione Trasporti della Camera, ha sottoposto al ministro i temi rilevanti per l’Isola, dalla continuità alla situazione delle strade, a cominciare dalla 131

SSSassariAlgheroRoma. «Il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha confermato in Commissione Infrastrutture della Camera, che presto incontrerà il presidente Pigliaru per un confronto sulle principali questioni che riguardano la Sardegna, a cominciare dalla continuità territoriale marittima». Lo comunica la deputata del Pd, Romina Mura, che oggi (mercoledì 2 aprile), in Commissione Trasporti della Camera, ha sottoposto al ministro Lupi i temi rilevanti per la Sardegna, dalla continuità alla situazione delle strade isolane, a cominciare dalla 131.

RominaMura«Il ministro – spiega Mura – ci ha assicurato che arriveranno presto risorse per il trasporto pubblico locale, in particolare quello ferroviario e ha garantito che ci sarà un confronto con la Regione per il futuro delle autorità portuali». Mura ha richiamato di fronte al Ministro Lupi la risoluzione approvata all’unanimità dalla Commissione trasporti della Camera (con parere favorevole del governo) che, fra le altre cose, impegnava il governo a rivedere la Convenzione Tirrenia attraverso un’attenta analisi delle tratte in regime di servizio pubblico, in modo da valutare rispetto a ciascuna delle stesse standard di servizio, frequenze, costi, ricavi e prospettive di sviluppo. «Ritengo che la Regione – aggiunge – rimasta tagliata fuori nella fase di definizione e sottoscrizione della Convenzione, debba riappropriarsi, come bene ha detto Pigliaru oggi in Consiglio, di un ruolo attivo nella gestione e nel monitoraggio della Convenzione. Credo che, rispetto alla gestione efficiente dell’attuale sistema di continuità, l’obiettivo debba essere un tavolo a tre. Da un lato Regione Sardegna- Stato nazionale con pari dignità e medesime prerogative e dall’altro CIN Tirrenia. Solo così, ritengo, si potranno, tutelare e promuovere con efficacia ed efficienza gli interessi dei Sardi sia rispetto al trasporto dei passeggeri che delle merci».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio