Torres, niente drammi, ma la squadra è stanca

La sconfitta di Gubbio ha evidenziato una flessione fisica e mentale da parte di un gruppo che sembra ormai avere la testa ai play off

Beppe Mastinu si è infortunato a Gubbio

Magari inconsciamente, ma la fame in questa fase non può essere quella dei giorni migliori, quella dei giorni, settimane e mesi nei quali la Torres si è costruita una classifica invidiabile con un secondo posto difficilmente attaccabile anche se non ancora acquisito matematicamente.

La sconfitta di misura maturata a Gubbio ha generato questo genere di sensazioni. Molti giocatori stanno rifiatando, probabilmente con già nella testa la post season. Del resto con il primo posto irraggiungibile e la seconda posizione quasi certa e a dispetto di raccomandazioni e moniti, l’inconscio fa la sua parte, come è naturale che sia. Sono diversi gli aspetti da considerare, primo fra tutti l’età media della rosa, piuttosto alta, soprattutto negli uomini che hanno tirato la carretta per tutta la stagione. Dal pacchetto difensivo, a Giorico e Mastinu, sino ad arrivare a Scotto e Fischnaller. Tutti loro, chi più e chi meno in questo momento sono in calo. Il che non è necessariamente un male ora come ora. Il tempo per gestire il recupero e una nuova mini preparazione fisica mirata ai play off, specialmente se la Torres chiuderà in seconda piazza, c’è tutto. Inoltre questa ultima fase di regular season, una volta messa in cassaforte la piazza d’onore, potrebbe dare la possibilità a Greco di far rifiatare qualcuno e far prendere confidenza a qualche altro giocatore che ha necessità di mettere minuti sulle gambe per poter essere pronto nel momento clou, come ad esempio Kujabi.

Il passo falso in terra umbra dunque, non fa male e può essere lasciato alla spalle senza alcun tipo di strascico. Casomai l’unica preoccupazione è riferita all’infortunio muscolare subito da Beppe Mastinu che, verrà valutato nelle prossime ore al rientro del gruppo in città.

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio