Progetto “Luoghi Comuni”, Sennori visto dagli adolescenti

Ai ragazzi dai 12 ai 18 anni di età è data l’opportunità di raccontare il loro paese con immagini e parole

Il municipio di Sennori

Sennori. Dare voce alle giovani generazioni, coinvolgerle, conoscere e ascoltare la loro visione del mondo. A iniziare dal paese dove vivono.

È l’obiettivo del progetto “Luoghi Comuni”, finanziato dal Fondo nazionale della Politiche sociale e realizzato dall’Amministrazione comunale di Sennori in collaborazione con le associazioni Àndala Noa e Akròasis Aps.

Il progetto è rivolto ai ragazzi dai 12 ai 18 anni di età, ai quali è data l’opportunità di raccontare Sennori con immagini e parole. I ragazzi potranno utilizzare la tecnica del PhotoVoice, uno strumento creativo ed educativo che unisce la fotografia e la narrazione per raccontare attraverso le immagini le proprie esperienze.

L’assessore Pietro Sassu

«Dare voce ai ragazzi è uno dei principali obiettivi del mio Assessorato e di tutta l’Amministrazione comunale. Vogliamo creare una potente piattaforma comunicativa che consenta ai ragazzi di esprimersi facilmente, con strumenti digitali di uso quotidiano», spiega il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali, Pietro Sassu. «È sufficiente un cellulare per raccontare il loro paese. Siamo convinti che questo progetto possa avere un impatto significativo sulla consapevolezza comunitaria dei più giovani e sul cambiamento sociale di cui sono portatori».

Culmine del progetto sarà la Citizen Exhibition, una mostra aperta al pubblico allestita con le loro foto durante la quale i partecipanti potranno condividere il loro lavoro con la comunità tutta.

Il primo appuntamento è l’11 giugno alle ore 18.30 al Centro Culturale di Sennori, in via Farina 32. Nell’occasione Monia Satta, coordinatrice del progetto, presenterà al pubblico l’iniziativa e terrà un primo incontro con i partecipanti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio