Polizia, festa anche a Sassari

Celebrato il 162esimo anniversario dell’istituzione. In calo furti, scippi e rapine, nonché omicidi dolosi, lesioni gravi e violenze anche di tipo sessuale

FestaPolizia2014bSassari. È stato celebrato sabato mattina nella Questura di via Palatucci il 162esimo anniversario dell’istituzione della Polizia. Il questore Pasquale Errico ha tracciato un bilancio dell’attività svolta negli ultimi 12 mesi. Sono state emesse 2.547 ordinanze per servizi di ordine pubblico. Sono state controllate 31.105 persone, controllati 11.629 veicoli e 24.312 documenti. Ritirate 614 patenti e 476 carte di circolazione. Controllati 15.761 conducenti con etilometro e/o precursori. Arrestate 245 persone, sono 2.068 sono state le persone denunciate in stato di libertà, 886 le Persone foto segnalate. I sopralluoghi di polizia scientifica sono stati 473. Per quanto riguarda i sequestri di sostanze stupefacenti, 8.845,8 sono stati i grammi di cocaina, 9.595,5 i grammi di eroina, 28.073 quelli di hashish, 2.381 quelli di marijuana, più 28 piantine di canapa indiana. Emessi 200 avvisi orali (complessivamente sono 350 le persone destinatarie di tale provvedimento che ha efficacia per tre anni), 40 sorveglianze speciali (tutte con obblighi), 20 rimpatri con foglio di via obbligatorio, 23 daspo, ovvero il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive, di cui 15 con obbligo di firma presso uffici di Polizia o stazioni dei Carabinieri. Poi 20 ammonimenti (ambito legge sugli atti persecutori), 75 decreti di espulsione notificati a cittadini stranieri irregolari nel territorio nazionale, 49 ordini del questore di lasciare il territorio nazionale, 3.362 permessi e carte di soggiorno rilasciati o rinnovati, 6.642 titoli di viaggio rilasciati o rinnovati (passaporti), 3.167 dichiarazioni di accompagno per minori, 2.613 porto d’arma rilasciati, 1.296 denunce infortuni sul lavoro, 314 altre licenze di polizia (preziosi, guardie giurate, nulla osta per call center, nulla osta per il volo, etc.).

FestaPolizia2014c
Il questore Pasquale Errico

Il tema di quest’anno è “Esserci sempre”. «È il compendio di un autentico programma, che cementa il passato, il presente ed il futuro della Polizia di Stato, a testimonianza dello sforzo teso a rendere sempre più moderne ed efficienti le proprie articolazioni e ad innalzare sempre più la professionalità e l’impegno di quanti lavorano al suo interno», ha ricordato il questore. «Sassari è una città, una Provincia, che ha confermato il trend positivo che la caratterizza da qualche tempo, non solo per la percezione della sicurezza, ma anche per quella effettiva, a testimonianza anche della riconosciuta civiltà del popolo sardo, dignitoso, ospitale e fiero della sua storia; sostanzialmente non incline alla violenza ed all’illegalità».

FestaPolizia2014a
Il vicequestore Bibiana Pala

«Il raffronto dei dati riferiti all’incidenza dei reati con l’anno precedente – ha proseguito Errico – ha registrato una flessione dei furti ma anche di scippi e rapine in conseguenza di una adeguata capacità di risposta sia con un’incisiva attività di prevenzione che di repressione. Risultano, altresì, in lieve calo gli omicidi dolosi, le lesioni gravi e le violenze anche di tipo sessuale. Particolare attenzione è stata rivolta al fenomeno degli incendi di autovetture che, pur essendo numericamente diminuiti, destano sempre particolare allarme tra la popolazione, per il pericolo connesso alla possibile deflagrazione del serbatoio contenente carburante. Il bilancio ed i risultati operativi dell’ultimo anno sono stati particolarmente positivi nelle attività di prevenzione e di controllo del territorio, nel mantenimento della sicurezza e dell’ordine in occasione di manifestazioni pubbliche, nelle risposte al fenomeno dell’immigrazione clandestina, nell’accertamento di violazioni amministrative, nell’adozione di misure di prevenzione nei confronti dei soggetti più pericolosi ed inclini a delinquere».

Al termine sono stati consegnati riconoscimenti ed encomi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio