Nota congiunta del centrosinistra: «Adesso le 60 tappe con Alessandra Todde»

«Non siamo disposti a tirare nuovamente il freno mentre i cittadini chiedono a gran voce un cambio di passo strutturale». Apertura sul programma

Alessandra Todde

Cagliari. «La coalizione di centrosinistra, guidata da Alessandra Todde e composta da dodici liste espressione della società sarda, ha già fatto sintesi sulla candidata e sulla struttura portante programmatica. Il prossimo passo sarà l’organizzazione delle 60 tappe che permetteranno di condividere la nostra visione con i cittadini per tutta la Sardegna». Così una nota congiunta di M5s, Pd, Sinistra Futura, Demos, Alleanza Rosso-Verde, Orizzonte Comune, Socialisti, A Innantis!, La Base, Sardegna in Comune, Fortza Paris e Sardegna 2050.

«Il lavoro che è stato fatto in questi mesi conferma la forza di un percorso lungo ed articolato in cui le parole chiave sono sempre state unità, condivisione e voglia di cambiamento per i sardi e la Sardegna – prosegue la nota –. Il nostro impegno – e la scelta condivisa internamente ed esternamente al tavolo di candidare una donna le cui idee, passione e competenza hanno acceso un entusiasmo contagioso tra i sardi – va nella direzione di presentare una proposta politica seria ed innovativa in cui all’io si contrapponga il Noi. Il centrosinistra progressista, autonomista, indipendentista ha le idee chiare su chi sia l’avversario da sconfiggere. Una destra che ha governato male, ha fatto il male dei sardi e vorrebbe continuare a farlo per altri cinque anni. Ed è chiaro che per noi l’unità del centrosinistra è un valore imprescindibile. Ma non siamo disposti a tirare nuovamente il freno mentre i cittadini chiedono a gran voce risposte ai problemi e un cambio di passo strutturale».

Infine, un messaggio che sembra rivolto alle liste che sostengono invece la candidatura di Renato Soru: l’apertura rimane, in particolare sui temi. «Siamo quindi disponibili a confrontarci sul programma per la Sardegna e i sardi e a costruire una visione comune, inclusiva ed unitaria. Noi abbiamo un progetto e una visione per i prossimi 20 anni. La Sardegna non deve solo ripartire, deve trovare la forza di rifondarsi. Siamo pronti a metterci testa, cuore, passione e coraggio, perché il cambiamento deve partire da noi. Insieme».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio