Nel Fiu il Movimento per il lavoro

Ne fanno parte Alba ed Azione Civile. Alle elezioni amministrative del 25 maggio saranno con il Fronte Indipendentista Unidu

MovimentoperilLavoroSassari. Il Movimento per il lavoro i diritti e l’ambiente – di cui fanno parte cittadini e i soggetti politici A.L.B.A. e Azione Civile – parteciperà col Fronte Indipendentista Unidu alle elezioni amministrative che si svolgeranno a Sassari il 25 maggio. «Il Movimento – è spiegato in una nota – si propone come alternativo allo schieramento di centro sinistra, non condividendone le scelte politiche a livello nazionale (governo di “larghe intese” col centro destra, politiche economiche neo liberiste che hanno determinato l’impoverimento di una parte consistente della popolazione; disinteresse ad intervenire incisivamente sulla profonda diseguaglianza economica; volontà di riformare la Costituzione italiana senza la partecipazione di tutte le componenti sociali, con proposte di modifica pericolose per la democrazia e per l’equilibrio tra i diversi poteri dello Stato; proposta di una legge elettorale che esclude dalla rappresentanza tutte le formazioni politiche al di sotto del 4,5 per cento) e locale (candidando e attribuendo incarichi istituzionali a persone indagate e rinviate a giudizio; approvazione assieme al centro destra di una legge elettorale regionale che ha escluso dalla rappresentanza i partiti non fidelizzati ai due principali blocchi politici)».

«Il Movimento, che si riconosce nei valori e nei principi della Costituzione italiana, e ritiene le comunità sovrane nelle decisioni che riguardano il proprio territorio, le scelte di sviluppo, di tutela e di valorizzazione del proprio territorio e dei beni comuni, ha contribuito all’elaborazione del programma politico per il governo della Città che presenterà il Fronte Indipendentista Unidu. Particolarmente importanti i punti che riguardano la necessità di creare e consolidare il ruolo partecipativo dei cittadini – diretto o attraverso associazioni, consulte ed enti e soggetti sociali – nel dibattito e nelle decisioni delle istituzioni comunali; a cominciare dall’elaborazione partecipata di progetti locali per lo sviluppo o la cura di settori rilevanti, coinvolgendo esperti col supporto di disoccupati e inoccupati residenti nel comune di Sassari (progetti da finanziare con risorse regionali dentro un piano d’intervento per la creazione di nuovo lavoro, accompagnato da adeguata formazione della popolazione coinvolta); creazione di nuove abitazioni per le persone nate o residenti in città da almeno dieci anni, impossibilitate ad acquistare una casa di proprietà o a pagare un affitto ai prezzi di mercato, senza consumare terra riattando edifici pubblici non più in uso alle istituzioni», concludono Giovanni Nuscis e Rosario Agostaro, referenti regionali del Movimento, che nella lista del Fiu, che propone come candidato sindaco Cristiano Sabino, ha i due rappresentanti Davide Canu, quale capolista, e Rita Pilotto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio