Le Women espugnano il campo del Chomutov

Le sassaresi riscattano la sconfitta con l’Estudiantes battendo 80-70 la formazione della Repubblica Ceca

Raca ha messo a referto 18 punti

La Dinamo Women spacca la partita nel terzo quarto e rientra in Sardegna con i suoi primi due punti stagionali in Eurocup, battendo a domicilio le ceche del Chomutov con il punteggio di 80-70 . Dopo i primi due quarti frenetici, confusi e infarciti di errori da ambo le parti, al rientro dagli spogliatoi le sassaresi trascinate da Carangelo e Raca hanno prodotto il break che ha scavato il solco decisivo, per poi gestire negli ultimi dieci minuti il disperato tentativo di rientro delle padrone di casa.

La Dinamo parte forte con la tripla di Carangelo per il primo tentativo di allungo (2-7 al 3°) bloccato dal time out del coach di casa che da i suoi effetti e rimette in linea le ceche (10-10 al 6°) con le sassaresi troppo fallose in attacco. Il primo quarto è confuso, vive di tante palle perse da ambo le parti e continui capovolgimenti di fronte e poca lucidità e si chiude con le ragazze di Restivo sopra di tre sul 14-17.

Le percentuali sono basse, la partita continua ad essere poco fluida e infarcita di errori, in parte provocati dall’aggressività e dall’intensità messe in campo. Carangelo e Togliani provano a mettere ordine ma a 6.10 dall’intervallo arriva il primo vantaggio delle padrone di casa (23-22) firmato da Satoranska che, induce Restivo a chiedere un minuto di sospensione. Ci sono da riordinare le idee e Joens mette d’accordo tutti con una bomba dall’angolo che riporta sopra di due la Dinamo. Due palle recuperate in difesa danno il via ad altrettante transizioni finalizzate da Carangelo per il nuovo allungo sassarese (24-29 al 16°). Anche Raca sale di tono rendendosi protagonista di alcune giocate vicino a canestro che aumentano il fatturato. E’ una fase nella quale Sassari trova buona continuità offensiva, ma dopo un paio di attacchi a vuoto anche le ceche bucano la retina e il gap fra le due squadre si dilata e restringe in continuazione. Raca è incontenibile coi suoi movimenti vicino e spalle a canestro e sono le sue iniziative a far andare al riposo le Woman sul massimo vantaggio (+7 sul 35-42).

Lo Chomutov è volenteroso ma onestamente poco altro. La Dinamo ha qualità superiori e la sensazione è che con meno frenesia possa mettere in ghiaccio la partita. Dopo poco più di 3 minuti del secondo tempo le sassaresi hanno infatti già ritoccato più volte il massimo vantaggio e sono sopra di 13 (39-52). Carangelo e Raca hanno a referto rispettivamente 14 e 15 punti. La tripla del capitano vale il +14 (41-55), la penetrazione con fallo subito di Kaczmarczyk allarga ulteriormente il gap (+16 sul 41-57 al 26°). Joens e Hollingshed firmano il +21 (43-64), mentre per le ceche il canestro diventa la cruna di un ago. La Dinamo ha spezzato in due la partita e chiude il terzo quarto in totale controllo (46-67).

Nell’ultimo quarto le difese mollano un po’ e a prevalere sono gli attacchi. La Dinamo gestisce senza problemi sino a 5 minuti dalla sirena con le orgogliose ceche che, con una serie di triple riescono a dimezzare lo svantaggio ma non a chiudere quella che sarebbe stata una clamorosa rimonta. Al suono della sirena il tabellone indica Dinamo 80, Chomutov 70.

Chomutov – Dinamo Banco di Sardegna  70-80

Andamento quarti: 14-17 / 35-42 / 46-67

Chomutov: Bartonova 2, Brejchova, Fucikova 8, Kucerova 7, Rylichova 8, Hibalova, Jorova, Kadlecova 12, Morris 12, Satoranska 2, Stankova, Pollard 17. All. Pavel Stanek

Dinamo: Carangelo 19, Hollingshed 13, Joens 9, Raca 18, Toffolo 7, Bebbu, Crudo, Kaczmarczyk 6, Trampana, Togliani 8. All. Antonello Restivo

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio