La Torres pareggia 1-1 a Perugia

Entrambe le reti nella ripresa, a Fischnaller risponde Seghetti. Ottimo punto dei rossoblù in casa di una delle candidate alla promozione

Manuel Fischnaller a segno anche a Perugia

Si interrompe la striscia di vittorie, ma non l’imbattibilità della Torres che torna in Sardegna con un ottimo punto, ottenuto al cospetto di una delle principali candidate al salto di categoria. Entrambe le reti sono state messe a segno nel secondo tempo, al 60° l’ha sbloccata Fischnaller al suo secondo gol consecutivo, mentre nove minuti più tardi è arrivata la risposta di Seghetti che, aveva da poco fatto il suo ingresso sul terreno di gioco. Ci si aspettava un match tostissimo e così è stato, anche se la Torres ha tenuto benissimo il campo sciupando anche un paio di clamorose occasione nel finale. Ai punti forse avrebbero meritato qualcosina in più gli uomini di Greco, ma il pareggio è sostanzialmente il risultato che più rispecchia l’andamento della gara e in casa sassarese ci si può ritenere assolutamente soddisfatti.

Al Curi di Perugia va in scena il big match dell’ottava giornata. La Torres arriva all’appuntamento con una striscia aperta di 7 vittorie, il Perugia è imbattuto e, come dichiarato durante la settimana dal suo tecnico Baldini, non ha paura della capolista e vuole essere la prima a mettergli lo sgambetto. Quella del Curi dunque si preannuncia una partita davvero tosta per Scotto e compagni, forse la più difficile di quelle affrontate finora. I sassaresi però non vogliono fermarsi e hanno preparato la gara con rispetto per i biancorossi, ma anche con la consapevolezza di avere armi per far male a chiunque.

Greco cambia due uomini annunciati inizialmente in formazione, ovvero Liviero e Giorico, rilevati da Pelamatti e Kujabi. Problemini fisici nel riscaldamento per entrambi. La prima conclusione arriva al 5° dai piedi del brasiliano Matos e non va lontana dall’incrocio. Nei primi minuti è il Perugia a spingere maggiormente, con la Torres guardinga. Al 7° proteste della Torres a causa di un fischio del direttore di gara che ferma Fischnaller lanciato a rete. Col passare dei minuti la Torres guadagna campo anche se non crea particolari pericoli alla retroguardia del grifone. Intanto a Perugia incomincia a piovere anche con discreta intensità. I rossoblù vengono fuori bene palla al piede con combinazioni sullo stretto di prima che mettono in mezzo i rossi di casa. Al 17° Mastinu pesca Fischnaller che di testa manda alto, ma l’altoatesino era in posizione irregolare. Al 24° Mastinu si prende un giallo e qualche secondo più tardi rischia il secondo cartellino. La Torres comunque c’è e i cross di Zecca mettono sempre in apprensione la retroguardia umbra che in un paio di circostanze si salva affannosamente in corner. Da uno di questi nasce un grosso pericolo con la smanacciata in angolo del portiere Furlan, impegnato anche due minuti più tardi da una Torres che ora spinge con continuità. Al 31° grosso rischio per Mezzoni che stende Scotto lanciato a rete, un giallo che forse era più vicino al rosso. Il calcio di punizione battuto dallo stesso Scotto non da esiti. La fisicità di Kujabi in mezzo al campo consente ai rossoblù di vincere molti contrasti. Schierato più centrale al posto di Giorico, il gambiano è a suo agio. Proprio lui al 35° impegna severamente Furlan con un sinistro dai 30 metri deviato in calcio d’angolo dall’estremo perugino. E’ una Torres fluida ed efficace che ai punti meriterebbe il vantaggio. I rossoblù premono con insistenza costringendo sulla difensiva i padroni di casa che comunque quando ripartono hanno qualità importanti. Nel finale della frazione il Perugia riesce ad alzare il baricentro alleggerendo la pressione, complici anche un paio di errori in appoggio dei rossoblù. Si va al riposo con il punteggio ancora fermo sullo 0-0.

Si riparte. Nel Perugia entra Vazquez, attaccante argentino al posto del centrocampista Iannoni, un cambio chiaramente offensivo per mister Baldini. Greco per il momento non tocca niente. I padroni di casa confermano di voler aumentare la spinta offensiva, ma i rossoblù non si scompongono e difendono con ordine e compattezza. Al 52° ci prova Kouan con scarsa convinzione e Zaccagno controlla agevolmente. Ora la Torres è chiusa e riparte con difficoltà e molta meno fluidità rispetto al primo tempo. Al 58° i sassaresi mettono il naso fuori con una conclusione di Mastinu che non inquadra lo specchio, è il preludio al gol perchè al 60° arriva la zampata di Fischnaller che sfrutta un gran recupero di Cester in collaborazione con Scotto e gira fulmineo alle spalle di Furlan da pochi passi. Torres cinica ancora una volta. Mister Baldini vuole dare la scossa e attinge dalla panchina cambiando ben tre uomini contemporaneamente e sbilanciando ulteriormente la sua squadra. Al 68° arriva il primo cambio anche per la Torres con Lora che prende il posto di Mastinu. Al 69° però i padroni di casa vedono premiata la loro pressione e pareggiano con un diagonale sul secondo palo del neo entrato Seghetti, bravo a trovare l’angolo lontano alla destra di Zaccagno. Si aprono più spazi e la gara vive su continui capovolgimenti di fronte. Al 73° Zaccagno mette una pezza sulla staffilata di Bartolomei dalla distanza, smanacciando in corner il pallone destinato ad insaccarsi sotto la traversa. Gli umbri premono, alla Torres ora servirebbe un uomo come Ruocco per provare a sfruttare le ripartenze e Greco al 75° lo getta nella mischia al posto di uno stanchissimo Scotto. Si entra nell’ultimo quarto d’ora. I rossoblù devono contrastare l’assalto dei perugini galvanizzati dal pareggio; c’è da stringere i denti e soffrire. Entrano anche Masala, Fabriani e Menabò. Proprio Masala e Menabò all’84° hanno la doppia opportunità per riportare in vantaggio la propria squadra ma per scarsa precisione e per il buon posizionamento di Furlan il gol non arriva. Le squadre sono lunghe e vogliono vincere entrambe. L’opportunità ce l’ha anche il Perugia con Kouan che al 90° spara alle stelle da posizione favorevole. Rischio per la Torres alla quale il pareggio a questo punto andrebbe benissimo. Il triplice fischio dell’arbitro manda tutti negli spogliatoi con le due squadre che si dividono equamente la posta e muovono la classifica.

Perugia – Torres 1-1

Reti: 60° Fischnaller, 69° Seghetti

Perugia (4-3-1-2): Furlan, Mezzoni (64° Ricci), Angella, Vulikic, Bozzolan, Kouan, Bartolomei, Iannoni (46° Vazquez), Santoro (64° Seghetti), Lisi (88° Acella), Matos (64° Paz). A disposizione: Abibi, Cancellieri, Cudrig, Torrasi, Morichelli, Giunti, Souare. Allenatore: Francesco Baldini

Torres (3-4-1-2): Zaccagno, Idda, Antonelli, Dametto, Zecca, Kujabi, Cester (82° Masala), Pelamatti (82° Fabriani), Mastinu (68° Lora), Scotto (75° Ruocco), Fischnaller (82° Menabò). A disposizione: Garau, Pinna, Liviero, Giorico, Nunziatini, Siniega, Goglino, Sanat. Allenatore: Alfonso Greco

Arbitro: Alberto Ruben Arena ( sezione di Torre del Greco)

Ammoniti: Mastinu, Mezzoni, Santoro, Cester, Idda

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio