Il comandante del 2° Fod in visita alla Brigata Sassari

Il generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano ha concluso la tre giorni in Sardegna. Incontro con il generale Arturo Nitti e a Sassari con il sindaco Nicola Sanna

 

 

DeLeverano1
La resa degli onori al Comando Brigata

Sassari. Il comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa (2° FOD), generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano, ha concluso una visita di tre giorni in Sardegna ai reggimenti della Brigata “Sassari”. L’alto ufficiale, insediatosi il 21 luglio scorso al vertice del 2° FOD, Comando di stanza a San Giorgio a Cremano (NA) dal quale dipendono ventimila militari appartenenti alle cinque Brigate schierate nel Centro-Sud Italia e nelle Isole, si è recato nella caserma “La Marmora” di Sassari, sede del Comando Brigata, dove è stato accolto dal comandante della Brigata “Sassari”, il generale Arturo Nitti.

Dopo la resa degli onori, il generale De Leverano ha preso parte ad una riunione informativa sui compiti e sulle principali attività operative dei reparti della “Sassari”, sulle tematiche relative alla disponibilità di aree addestrative delle unità, alla situazione infrastrutturale dei reggimenti e ai progetti di ampliamento e di potenziamento della Grande Unità elementare nell’ottica del processo di ottimizzazione delle risorse disponibili che sta interessando tutto l’Esercito Italiano.

DeLeverano2
La firma dell’albo d’onore

Il Comandante del 2° FOD ha successivamente incontrato il sindaco di Sassari Nicola Sanna, con il quale ha discusso della costante sinergia d’intenti manifestata dall’Esercito Italiano, e dalla Brigata “Sassari” in particolare, nel fornire risposte efficaci alle esigenze della città e del territorio.

La visita è proseguita nella caserma “Gonzaga”, sede del 152° Reggimento fanteria “Sassari” e del Reparto Comando e Supporti Tattici “Sassari”, nella caserma “Ficuciello”, sede degli organi logistici del Reparto Comando, “Bechi Luserna” di Macomer, sede del 5° Reggimento genio guastatori, “Pisano” di Teulada, che ospita i militari del 3° Reggimento bersaglieri, “Monfenera” e “Mereu” di Cagliari, rispettivamente sedi del 151° Reggimento fanteria “Sassari” e del costituendo Reggimento logistico “Sassari”.

Dopo aver reso omaggio alle pluridecorate Bandiere di Guerra dei Reggimenti e firmato l’albo d’onore dei reparti, il Comandante del 2° FOD ha effettuato un sopralluogo delle infrastrutture e delle principali aree addestrative utilizzate dai “Sassarini”, al termine del quale ha salutato i rappresentanti dei Consigli di Base per la Rappresentanza.

Il generale De Leverano, che è stato il 37° comandante della Brigata “Sassari”, ha incontrato i parenti di alcuni caduti della Brigata ai quali ha espresso sentimenti di vicinanza della Forza Armata e suoi personali per il generoso impegno dei loro congiunti alla causa della Patria.

La visita si è conclusa a Cagliari dove il Comandante del 2° FOD è stato ricevuto dal Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna, generale di Corpo d’Armata Claudio Tozzi. Al termine del colloquio, il generale De Leverano si è recato sui siti dell’operazione “Strade sicure” presidiati dai militari del 151° Reggimento fanteria “Sassari” i quali, inquadrati nel “Raggruppamento Sardegna”, affiancano le forze dell’ordine nella vigilanza del porto di Cagliari, dell’aeroporto e del Centro di Assistenza Richiedenti Asilo (C.A.R.A.) di Elmas.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio