Donna rom costretta a mendicare

I Carabinieri hanno arrestato ad Ossi il marito, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose. Anche i figli fra i 4 e gli 8 anni chiedevano l’elemosina

Carabinieri AutoOssi. La scorsa notte a Ossi i Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, hanno arrestato Roberto Milanovic, 32enne di etnia rom, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose nei confronti della moglie.

La donna era stata aggredita per l’ennesima volta dal marito, nella loro abitazione in Ossi in cui si erano trasferiti da circa tre anni con i quattro figli. L’uomo, intorno alle tre di notte, dopo una violenta discussione, ha ripetutamente colpito la moglie al viso, minacciandola di morte e strappandole i capelli. La donna, 35 anni, è riuscita ad allontanarsi da casa ed a raggiungere a fatica la vicina Guardia Medica. Da qui sono stati allertati i Carabinieri della locale stazione, che hanno rintracciato l’uomo nei pressi dell’Ospedale di Sassari dove si era avvicinato perché lì la moglie era stata portata per essere curata. Le sono stati assegnati 30 giorni di prognosi per trauma contusivo delle ossa nasali, ecchimosi varie al viso e agitazione psicomotoria.

La donna – riferiscono i Carabinieri – con la violenza era stata costretta a mendicare, come anche i figli fra i 4 e gli 8 anni. L’arrestato si trova ora al carcere di Bancali, mentre donna e figli in comunità.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio