Da Delfino e Rotary una cartina turistica dedicata a Sassari

Diecimila copie che saranno distribuite gratuitamente a tutti, anche nelle scuole. Un dono alla città condiviso con l’Amministrazione comunale

Sassari. Per scoprire o conoscere meglio Sassari, con i monumenti, le meraviglie naturali e la sua storia, arriva una cartina dedicata non solo ai turisti, 10mila copie di una mappa che l’editore Carlo Delfino ha voluto donare alla città che lo ha accolto ormai settant’anni fa, come dice lui stesso.

«L’idea di una cartina nasce una ventina di anni fa, partendo da una osservazione: negli alberghi si cercava una carta ma Sassari ancora non ce l’aveva – ha spiegato Carlo Delfino –. Quest’anno abbiamo raggiunto il millesimo titolo pubblicato. Mi sembrava giusto, un atto di cortesia e riconoscenza per questa città, fare un dono che fosse condiviso, ispirato anche dal desiderio di far conoscere meglio novanta tesori ancora custoditi nel centro abitato e nel suo territorio e di farli conoscere ai tanti visitatori, a conferma della vocazione turistica della città». Un progetto condiviso così dall’Amministrazione comunale e dal Rotary Club Sassari, di cui Carlo Delfino è socio da oltre quarant’anni.

La cartina è stata presentata alla stampa lo scorso 29 marzo a Palazzo Ducale dal sindaco Nanni Campus, dallo stesso editore Delfino e da Guglielmo De Stasio per il Rotary Club Sassari.

La cartina, facile da maneggiare, racchiude in una facciata, “Sassari Città Regia”, la piantina del centro città e delle aree con attrazioni. Indicazioni numeriche riportano al nome delle zone di interesse, divise in “Edifici di culto”, “Edifici ecclesiastici”, “Monumenti storici”, “Edifici privati”, “Edifici pubblici” e “Musei e sale espositive”. Nell’altra facciata, “Sassari il territorio comunale” sono invece indicati i luoghi di interesse, culturale e naturalistico, presenti appunto nel territorio, con una legenda che rende la mappa di facile comprensione. A pie’ di pagina è presente una breve descrizione, sia in italiano sia in inglese.

Cartina fronte: Sassari città regia

Cartina retro: Sassari territorio comunale

«Apprezziamo molto il dono che l’editore Carlo Delfino ha fatto all’intera città – ha commentato il sindaco Nanni Campus –. Si tratta di uno strumento davvero utile, capace di rendere Sassari ancora più visitabile e conoscibile, per chi viene da fuori, e per tutte le persone che la abitano e la vivono ogni giorno. Un modo per scoprirne le bellezze e i tesori e, ci auguriamo, amarla e tutelarla ogni giorno di più». La cartina si cercherà di renderla disponibile in occasione della prossima Cavalcata Sarda. «Sicuramente sarà distribuita all’Urp, agli alberghi e poi la daremo nelle scuole, perché possano entrare nelle case». Si tratta di un richiamo forte a favore del centro storico. «Teniamo però presente che il 90 per cento dei biglietti della rete Thamus deriva da Monte d’Accoddi, un unicum che merita di essere conosciuto e visitato», ha proseguito il primo cittadino.

«Ci diamo da fare e il centro storico, lo diciamo da tempo, non può essere lasciato così. Ospito tanti musicisti miei colleghi da tutto il mondo e mi dicono tutti che va recuperato», ha aggiunto Guglielmo De Stasio, che ha annunciato che venerdì prossimo è in calendario la raccolta fondi per il pronto soccorso pediatrico, alta iniziativa portata avanti dal Rotary Sassari (uno dei tre Rotary Club attivi in città: Sassari, Sassari Nord e Sassari Silki).

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio