Anche per le Women l’esordio è da incubo

Le sassaresi si arrendono al Campobasso che vince nettamente con il punteggio finale di 79-57

Hollingsheed ha messo a referto 22 punti

La giornata nefasta in casa Dinamo si era aperta nel pomeriggio con pesante sconfitta incassata dalle Women di Restivo al cospetto del Campobasso, nell’ Openig Day del massimo torneo di basket femminile giocato a Schio. Una battuta d’arresto pesante e perciò non preventivabile nei termini nei quali è maturata. Così come per gli uomini di Bucchi però, anche per le ragazze allenate da Antonello Restivo, lo schiaffo arrivato al pronti via, se incassato con lo giusto spirito, non potrà che aiutare a riportare tutti alla realtà e a continuare a lavorare duramente e a testa bassa, per rimettersi al più presto in carreggiata dimenticando una volta per tutte quella che è stata la scorsa stagione.

Le sassaresi soffrono la fisicità di Campobasso che fa il vuoto dentro l’area con Kunaiyi e Dedic. Raca paga l’esordio negativo, Mistinova è micidiale insieme a Morrison, le molisane mettono a segno il break decisivo nel 3° quarto e non si girano più indietro, nonostante la miglior prestazione in maglia Sassari di Hollingsheed. La Magnolia vince 79-57 e si aggiudica il primo match della stagione.

Le Women non trovano l’approccio giusto ad inizio partita, Campobasso si dimostra più pronta e cattiva nel concretizzare le azioni, la squadra di Restivo soffre terribilmente l’aggressività delle molisane che cercano subito il break. Sassari prova a rimanere attaccata al 10’ (14-18), poi subisce il parziale micidiale della Magnolia che spinge a tutta, prima sul 21-28 poi sul 21-36 con il Banco in grandissima difficoltà. Kunayi fa il vuoto dentro il pitturato (14 punti con 10 rimbalzi). Restivo chiama time out, la Dinamo vive la giornata negativa di Raca ma in qualche maniera riesce a rimanere agganciata al match (30-38 al 20’)

Nel terzo quarto Sassari parte meglio e arriva quasi a contatto con le molisane sul 36-41, prima della reazione di Campobasso che dimostra la propria competitività e spacca un’altra volta il confronto con un 8-0 che vale il nuovo +13 (36-49).

Da qui in poi Sassari non riesce più a trovare il bandolo della matassa nonostante la miglior prestazione offensiva in maglia Dinamo di Hollingsheed. Kunaiyi e Dedic giocano una grande partita, Morrison e Mistinova sono micidiali, il Banco non trova la via per rialzarsi. Carangelo e Raca non sono in giornata  (4/16 in coppia), Restivo ha pochissimo dalla panchina, Campobasso allunga e vince meritatamente 79-57.

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio