Venerdì e sabato “Teatri in via di estinzione” allo Spazio Bunker di Sassari

Si avvicenderanno un reading condotto da due dei più acclamati slammer internazionali, Sergio Garau e Stefano Raspini, un laboratorio di scrittura performativa e la finale del torneo del Caats

Sergio Garau e Stefano Enea Virgilio Raspini

Sassari. Chiude in bellezza la proposta culturale dedicata alla poesia performativa promossa all’interno della rassegna “Teatri in via d’estinzione” organizzata dalla compagnia teatrale Meridiano Zero. Saranno numerosi gli eventi che si terranno presso lo Spazio Bunker di Sassari tra venerdì 10 e sabato 11 maggio. Si inizia venerdì 10 maggio alle 21 con CREPA POETA, reading di poesie condotto da due maestri della poesia performativa, Sergio Garau e Stefano Enea Virgilio Raspini, tra i più acclamati slammer della scena italiana e internazionale.

Si prosegue sabato 11 maggio dalle 15 alle 19, con SLAM LAB, un laboratorio di scrittura performativa tenuto da Sergio Garau e dedicato a tutti coloro che desiderano migliorare le proprie capacità di composizione poetica e di esibizione dal vivo. Il laboratorio ha infatti la finalità di indicare e rendere accessibili diverse modalità di espressione linguistica, tenendo presente una stretta e continua relazione tra scrittura, voce e corpo. Si sperimenta come sviluppare un testo nelle sue varie fasi, dall’ideazione alla struttura, dalla scelta della forma all’esecuzione dal vivo.

Ultimo di questa serie di appuntamenti, sabato 11 maggio alle 21 ci sarà il tanto atteso POETRY SLAM – FINALE TORNEO DEL CAATS, organizzata da Meridiano Zero Teatro e CAATS – Consorzio Artisti Artigiani Turritani e Sardi, in collaborazione con Poetry Slam Sardegna e CLIP – Collettivo Letterario Informale Performativo. Dopo tre emozionanti round di qualificazione che hanno attirato performer di talento non solo dalla Sardegna ma anche da altre regioni italiane, i finalisti che si esibiranno sul palco del Bunker per la serata finale saranno: Terri Melon, Roberto Nieddu, Valentina Loche, Gabriele Baldino, Daniele Podda e Nina Lambarelli.

L’MC (maestro di Cerimonie) della serata sarà Sergio Garau, mentre come ospite della serata ci sarà Stefano Enea Virgilio Raspini. Si prospetta, dunque, una serata ricca di creatività, passione e talento, che celebrerà la diversità e l’innovazione nel panorama della poesia contemporanea.

Sergio Garau dal 2001 esegue poesie in 33 paesi tra Europa, Africa e America Latina. Con gli spettacoli “IO game over”, “CTRL ZETA” e “Space Invaders” ha vinto premi di arti performative e videopoesia, tra cui il CROSSaward 2017. Redattore della rivista “Atti Impuri”, curatore della collana Maledizioni, traduttore e sparajurij, è stato campione di poetry slam agli internazionali di Madrid, Francoforte, Bolzano, arteTV e italiano a squadre; ha animato laboratori di poesia e performance nelle scuole elementari della banlieue parigina, in università inglesi, italiane e messicane, per licei madrileni e musei veneziani. Ha fondato e coordinato il Poetry Slam Sardegna, presieduto la LIPS – Lega Italiana Poetry Slam e diretto il Campionato Europeo di Poetry Slam 2019. La sua opera è tradotta in inglese, spagnolo, tedesco, francese, portoghese, ceco, polacco e svedese.

Stefano Raspini è un poeta-performer, pioniere della scena italiana del Poetry Slam. Ha pubblicato “Delirio” (Baobab-Millelire, 1993), AA.VV., “Ipermarket Emilia Nord” (Baobab-Millelire, 1995), “Antiretina” (Baobab-Millelire, 1998), “Tramite inferriate” (NoReplay, 2005), “L’uomo benzina” (Miraggi, 2015).

Nella sua ultima raccolta Crepa Poeta (Argo, 2021) riecheggiando nel titolo il celeberrimo motto Crepino gli artisti del drammaturgo e regista polacco Tadeusz Kantor, riconferma e testimonia fedeltà al senso politico e etico dell’azione poetica, alla destinazione collettiva del gesto e della parola in versi, quindi alla performance. Nella poesia di Stefano Raspini, tramite parodie, distorsioni e stravolgimenti del linguaggio poetico tradizionale e del troppo poetese corrente, mentre divampa l’invettiva orale rabbiosa la metafora lirica e onirica fa da controcanto, con esiti sorprendenti, commoventi e esilaranti.

La rassegna “Teatri in via d’estinzione” è organizzata da Meridiano Zero con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna e Fondazione di Sardegna
Venerdì 10 maggio ore 21 – CREPA POETA
Sabato 11 maggio SLAM-LAB dalle ore 15 ore 19
Sabato 11 maggio ore 21 POETRY SLAM – FINALE TORNEO DEL CAATS
Posti limitati prenotazione necessaria scrivendo a spaziobunker@gmail.com

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio