Spettacoli

Da venerdì 4 luglio Le Piazze che danzano al centro storico di Sassari

Ritorna per il sesto anno la rassegna di danza organizzata dall’Associazione Danzeventi in collaborazione con Danza Estemporada. Tutti gli spettacoli in piazza Santa Caterina; chiusura il 31 luglio con Alessio Bertallot nel cortile di Palazzo Ducale

PiazzechedanzanoSassari. Prende il via venerdì 4 luglio, con lo spettacolo in anteprima nazionale “The Rocky pt.1” della compagnia Artemis Danza di Monica Casadei, la sesta edizione della rassegna “Le Piazze che danzano”, organizzata dall’Associazione Danzeventi in collaborazione con Danza Estemporada, con il patrocinio dell’Assessorato alle Culture del Comune di Sassari, della Regione Sardegna e del Ministero per i Beni, le Attività culturali e il Turismo. L’evento – tra i più importanti di Sassari Estate 2014, tradizionale contenitore estivo promosso dall’Assessorato alle Culture del Comune di Sassari – si svolgerà nel cuore del centro storico cittadino e coinvolgerà alcune delle principali compagnie di danza sassaresi e sarde. La rassegna “Le Piazze che danzano” è stata presentata alla stampa giovedì mattina nella sala conferenze dell’ex Infermeria San Pietro. «L’obiettivo è sempre avvicinare i cittadini all’arte e al bello. Ecco perché ancora una volta l’ingresso sarà gratuito», ha ricordato l’assessore comunale alla Cultura Monica Spanedda, La novità di quest’anno è che tutti gli spettacoli saranno in piazza Santa Caterina. «Sarà questa la piazza della danza, un luogo dedicato. Il nostro rimane un progetto di eccellenza, continuiamo a crederci ma anche a non fare diminuire la qualità delle compagnie che partecipano», ha detto Livia Lepri, direttore artistico di Danza Estemporada. «Si tratta di compagnie non canoniche, che fanno sperimentazioni. Anche le persone che non si intendono di danza risultano alla fine coinvolte», ha spiegato Alessandra Mura, direttore artistico di Danzeventi.

Piazzechedanzanoconfstampa
Livia Lepri, Monica Spanedda e Alessandra Mura

Si inizia con la celebre Artemis Danza di Monica Casadei. Alla compagnia parmigiana è infatti affidato il primo appuntamento della rassegna che vedrà salire sul palco di piazza Santa Caterina, il 4 luglio alle 21,30, lo spettacolo, in anteprima nazionale, “The Rocky pt.1” dedicato a Frank-n-Furter e Brad Major, figure emblematiche e trasgressive del musical The Rocky Horror Picture Show. In un’atmosfera spaventosa e grottesca i corpi dei danzatori si deformano per dare sembianza ai pensieri contorti dei protagonisti in un botta e risposta fra corpo e verbo, in cui l’uno si fa doppio dell’altro, svelando, interpretando ed infine sublimando il pensiero in azione.

La rassegna proseguirà il 9 luglio, sempre in piazza Santa Caterina alle 21,30, con l’Associazione Arabesque e il suo spettacolo “Danzando l’arte”, direzione artistica di Maria Grazia Deliperi. La performance di danza contemporanea, neoclassica e video dance è liberamente ispirata alle opere di alcuni grandi artisti come Picasso, Toulouse-Lautrec, Botticelli e Frida Kahlo. La piazza ospiterà quindi il 18 luglio alle 21,30 “Babà Yaga, produzione Asmed – Compagnia Balletto di Sardegna, spettacolo che rilegge in danza la nota omonima leggenda russa, fonte d’ispirazione di numerosi racconti della letteratura slava del XIX secolo. Il 25 luglio, ancora alle 21,30, sarà quindi la volta di Mozartanz – Le sorelle, della Compagnia MovimentoinActor-Con.cor.D.A. una performance che, sulla trama della musica di Mozart, sviluppa il tema del rapporto di amore-odio di due giovani donne tra giochi, dispetti e competizione.

Il compito di chiudere la rassegna sarà affidato il 31 luglio alle 21,30 nel Cortile di Palazzo Ducale al DJ Alessio Bertallot e alla Compagnia Danza Estemporada con l’appuntamento “Casa Bertallot: Radio da Camera”. Uno spazio intimo, concepito per luoghi piccoli e raccolti, i cui i dettagli diventano storie, visioni su profondità che amplificano la percezione della musica, in cui la playlist diventa scenario sonoro e culturale. Il programma andrà in onda in streaming, solo con l’audio, mentre sulla pagina Facebook saranno postate foto quasi in diretta. L’ingresso sarà a numero chiuso e si preannuncia uno spettacolo multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio