Il Sardinia Organ Fest riparte da Sassari

Sabato prossimo terzo mese di attività. Nella basilica del Sacro Cuore saranno eseguite musiche del repertorio contemporaneo inedite in Sardegna

 

 

SardiniaOrganFestSassari. Il Festival Internazionale Sardinia Organ Fest 2014, inaugurato a settembre e per quest’anno in formato “autunnale”, prosegue con il terzo mese di attività, musica e incontri.

I concerti riprendono sabato 22 novembre alle ore 20, presso la Basilica del Sacro Cuore di Sassari. Attesissimi ospiti della serata sono i giovani musicisti del Milano Saxophone Quartet: Damiano Grandesso, Stefano Papa, Massimiliano Girardi e Andrea Mocci, affiancati dal virtuoso organista algherese Giovanni Solinas. Il programma, incentrato su musiche di F. Schmitt, A. Heiller, E. Schneider, P. Hindemith, G. Beijon e B. Thompson, comprende pagine del repertorio contemporaneo mai eseguite in Sardegna.

La sera successiva, domenica 23 novembre alle ore 19, presso la Basilica di Quartu Sant’Elena, un concerto interamente dedicato al tema della Trascrizione. Il giovane organista Alberto Brigandì (Londra) propone un programma comprendente musiche di Bach-Vivaldi, G. F. Haendel, C. C. Saint-Saëns, e una propria trascrizione dei celebri “Quadri da un’esposizione” di M. P. Musorgskij.

Venerdì 21 novembre, presso la Basilica del Sacro Cuore di Sassari, è previsto il secondo appuntamento del ProgettoScuole, un matinée di ascolto e di laboratorio pensato come occasione per far avvicinare i ragazzi al mondo dell’Organo e della musica d’autore. La sera, alle ore 19, presso la sede di “Obra Cultural” di Alghero (Via Arduino, 44) si terrà la presentazione del volume “Arte Organaria in Sardegna – Costruttori e Strumenti tra XVI e XX secolo”, del prof. Roberto Milleddu.

Il Sardinia Organ Fest, giunto alla sua IV edizione, è diretto dal M° Giovanni Solinas e coordinato dall’Accademia Organistica Sarda. Nata come associazione musicale volta alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio di organi storici e moderni dell’isola, l’Accademia si è presto affermata come importante polo di riferimento per la musica organistica, grazie alla sua programmazione concertistica e alle attività didattiche di approfondimento e alto perfezionamento, frequentate da studenti e professionisti anche internazionali.

I prossimi appuntamenti: domenica 7 dicembre a Sassari col francese Henri-Frank Beaupérin e domenica 14 dicembre presso la Cattedrale di Tempio Pausania con l’organista veneziano Nicolò Sari. Il concerto conclusivo si terrà domenica 21 dicembre presso la Basilica del Sacro Cuore.

Contatti: www.accademiaorganisticasarda.org, Facebook: Accademia Organistica Sarda, E-mail: accademiaorganisticasarda@gmail.com.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio