Muore tragicamente l’ex Dinamo Drew Gordon

Il giocatore americano, protagonista in maglia biancoblù nella stagione 2013/14 è deceduto in un incidente automobilistico negli Stati Uniti

L’ex centro della Dinamo Banco di Sardegna Drew Gordon è morto ieri in un incidente d’auto nelle strade dell’Oregon. La tragica notizia ha rimbalzato sul web nelle prime ore di questa mattina, destando incredulità e sconforto in tutti gli sportivi e in particolare fra i tifosi della squadra biancoblù di cui Gordon è stato idolo esattamente dieci anni fa, quando con la maglia sassarese vinse la Coppa Italia. Era la Dinamo di Travis e Drake Diener, di Marques Green, Omar Thomas e Caleb Green, con in panchina Meo Sacchetti. Era la Dinamo che stava iniziando a farsi strada nell’elite della pallacanestro nazionale e ad alzare i primi trofei.

Gordon è ricordato da tutti come un giocatore spettacolare e di grande energia e atletismo. Fratello maggiore del titolare dei Denver Nuggets, Aaron Gordon, aveva 33 anni e lascia la moglie e tre figli.

Il big man ha giocato 9 partite in NBA con i Philadelphia 76ers, ma la sua carriera è stata molto di più. Oltre alla NBA e alla G League, Gordon ha giocato in campionati in Serbia, Italia, Turchia, Francia, Lituania, Polonia, Russia, Ucraina e Giappone. Dopo non essere stato selezionato al Draft NBA del 2012, Gordon ha giocato la Summer League con i Dallas Mavericks. Nel 2014 ha fatto il suo ingresso nell’NBA con i Sixers.

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio