Multe a chi getta sul marciapiede sigarette e gomme

Interpellanza di Manuel Alivesi (Forza Italia). «Sono i piccoli rifiuti che tutti calpestiamo e che tutti paghiamo». Mancano gli appositi cestini e portacenere

 

 

DifferenziataposacenereSassari. Mettiamo uno stop al degrado urbano e iniziamo a multare chi getta sigarette e gomme, piccoli rifiuti che tutti calpestiamo e paghiamo. Ma pensiamo anche ad installare appositi cestini e portacenere. È quanto propone il capogruppo di Forza Italia Manuel Alivesi, che ha presentato un’interpellanza al riguardo rivolta al sindaco di Sassari. «Tutti conosciamo le condizioni di degrado della nostra città, per quanto riguarda i rifiuti – scrive Alivesi –. Trovare per terra mozziconi di sigaretta e gomme da masticare mentre si passeggia sul marciapiede è davvero comune. Significa che alcune persone non hanno ancora imparato a rispettare il luogo in cui vivono o che stanno visitando come turisti. Il rischio di prendere una multa servirà a frenare i comportamenti sbagliati e a rendere le strade più pulite: ecco perché sarebbe importante adottare specifiche sanzioni riguardanti chiunque getterà al suolo, nelle acque e negli scarichi sigarette, mozziconi di sigarette e chewing gum masticati. La Camera dei Deputati ha approvato il collegato ambiente alla Legge di Stabilità 2014, dove è previsto che dal prossimo mese di luglio chi butterà chewing gum e mozziconi di sigaretta per strada o per i fiumi rischierà una multa da 30 a 150 euro. Entro tale data i Comuni dovranno adottare specifiche modifiche ai regolamenti consiliari od adottare specifiche misure con apposita ordinanza del Sindaco, volte a recepire la normativa sanzionatoria. Sempre entro tale data i comuni dovranno provvedere all’installazione di appositi raccoglitori per le sigarette e le gomme da masticare. Il fatto che i cestini per i rifiuti siano assenti, non autorizzano comunque i cittadini a trasgredire le regole. Basterebbe un pizzico di senso civico per evitare di abbandonare sulle strade qualsiasi tipo di rifiuto, che di per sé rappresenta un segnale immediato di degrado. In molte città, ancora prima che il provvedimento entri in vigore, si stanno già adoperando al fine di fare alcuni passi avanti in aiuto dei cittadini in tal senso. E alcune Città, cosi come il sottoscritto presentatore della presente Interpellanza ha avuto modo di constatare durante la recente Assemblea dell’ANCI tenutasi a Milano, è nata l’iniziativa “Se ami la città, usa il portacenere”, una campagna promossa da alcuni sindaci di alcune città del nord Italia. La nuova legge ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini ad un maggior rispetto dell’ambiente e del luogo in cui abitano».

Manuel-Alivesi
Manuel Alivesi

«Molti purtroppo non sanno ancora che un mozzicone di sigaretta contiene circa 4000 sostanze tossiche e ha un tempo di degradazione lungo 10 anni – ricorda Manuel Alivesi –. Buona parte dei cittadini inoltre, non è al corrente degli enormi costi economici necessari per rimuovere le gomme da masticare dalle strade. Secondo i dati dell’Ama, ad esempio, in alcune città si spendono fino a 5,5 milioni di euro per rimuovere le gomme. Inoltre, in ogni metro quadro di strada si trovano almeno 20 gomme appiccicate, in media. Tali cifre, davvero impressionanti, fanno comprendere come le cattive abitudini siano ancora profondamente radicate. Se una parte del problema è davvero legata alla mancanza di cestini e portacenere, con la nuova legge e gli adeguamenti previsti la questione si dovrebbe risolvere. Con un pizzico di impegno in più da parte di tutti per rendere il mondo più pulito».

«Quali sono quindi – conclude il capogruppo di Forza Italia – i provvedimenti che l’Amministrazione intende adottare al fine di recepire tempestivamente, entro la scadenza del prossimo luglio 2015, l’adozione del sistema sanzionatorio previsto dal collegato ambiente alla legge di stabilità 2014 e soprattutto relativamente all’installazione dei prescritti appositi raccoglitori per le sigarette e gomme da masticare?».

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio