M5S su Abbanoa: la beffa oltre al danno

Chiesta l’anticipazione della discussione sull’odg presentato in Consiglio comunale a Sassari. E dopo il deposito cauzionale spunta il conguaglio tariffario

 

 

SofiaFiorillo
Sofia Fiorillo

Sassari. Sul deposito cauzionale chiesto da Abbanoa ai cittadini c’è poco da fare. Si tratta di una misura formalmente legittima, che però male si accompagna ai continui disservizi che gli utenti sono costretti a subire. «Di fronte ad una situazione di disagio continuo è giustificata la protesta. C’è a favore di Abbanoa un’ampia legittimità del provvedimento. Devo però dire che la richiesta di questo deposito suona in maniera del tutto stonata». È quanto ha risposto martedì pomeriggio il sindaco di Sassari Nicola Sanna alla consigliera del M5S Sofia Fiorillo che con una segnalazione in apertura di seduta aveva sollecitato l’Assemblea Civica a modificare l’ordine dei lavori per discutere l’ordine del giorno presentato dal suo gruppo sul deposito cauzionale di 55 euro chiesto nelle ultime settimane da Abbanoa agli utenti sardi che non hanno effettuato la domiciliazione delle bollette. «Giovedì avremo un’altra seduta consiliare e l’odg non è ancora in calendario. Va discusso al più presto e siamo disponibili a posticipare la nostra interpellanza sul Centro Intermodale», aveva detto poco prima la consigliera Fiorillo. «Si sta verificando una beffa oltre al danno. Conosciamo i disservizi di Abbano ed il fatto che in alcune abitazioni in determinati orari l’erogazione idrica non viene garantita. I cittadini che ci chiedono cosa fare».

AbbanoaSedeSassariNon c’è però solo il deposito cauzionale. Da ultimo Abbanoa ha deciso di applicare un conguaglio tariffario che può oscillare tra i 50 e gli 80 euro. «Purtroppo si tratta di un adeguamento tariffario già stabilito nel 2012 e noi possiamo fare ben poco. Il Comune di Sassari era contrario e all’assemblea per il bilancio consuntivo di Abbanoa siamo stati gli unici ad astenerci. Abbiamo spiegato che l’aumento si inseriva in un momento di erogazione del servizio che non era all’altezza delle aspettative dei cittadini», ha ribadito il sindaco, rispondendo ad un’altra segnalazione presentata da Nanna Costa (Ora Sì). (lufo)

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio