Insidia Arezzo per la Torres

Domenica alle 14.00 al Vanni Sanna i rossoblù ospiteranno i toscani che arriveranno a Sassari senza nulla da perdere. Ancora tanti indisponibili per il tecnico Alfonso Greco

L’ennesima partita trappola, un po’ come lo è stata quella di Fermo, dove l’approccio può davvero fare la differenza. L’auspicio ma anche la sensazione reale, è che la delusione sul campo del fanalino di coda, sia servita per non ripetere l’inconscio errore di sottovalutare la chicchessia avversaria di turno. L’Arezzo giunge a puntino per verificare immediatamente lo stato delle cose e sarà anche interessante vedere come i sassaresi reagiranno psicologicamente e mentalmente al fatto di essere passati per la la prima volta da inizio stagione da lepre a inseguitori. Ma sarà altrettanto curioso testare la solidità della corazzata Cesena con addosso la nuova veste di capolista solitaria del girone, nell’anticipo di questa sera su un campo non proprio semplicissimo come quello della Recanatese. Cesena o non Cesena comunque, la Torres deve e lo farà, guardare e pensare solo a se stessa e fare il massimo per prendersi i tre punti. Il resto poco importa.

Dal punto di vista tecnico, quella fra la Torres e l’Arezzo si preannuncia sfida interessante, perchè se è vero che i sassaresi hanno finora fatto molto meglio dei toscani, lo è anche che quella di Indiani è comunque una formazione che, seppur neopromossa, oltre ad avere un sistema di gioco consolidato ha nel suo organico elementi importanti per la categoria, uno su tutti il gigante polacco Libor Kozak, ex Lazio, uno di quei giocatori difficili da contrastare specialmente sulle palle alte e molto bravo a tener palla e far salire la squadra. Per Antonelli e Dametto sarà l’ennesima battaglia senza esclusione di colpi. Un altro elemento cardine del gioco dei toscani è il fantasista Guccione, giocatore per capirci, simile per certi versi a Ruocco. C’è anche l’ex Foglia, a Sassari quasi due lustri fa.

Per quanto riguarda la Torres, la lista degli indisponibili è purtroppo sempre ben nutrita e anche in questa circostanza Greco dovrà farci i conti per mettere in campo il miglior undici possibile. Agli infortunati Diakitè e Verduci, si aggiungono infatti gli squalificati Giorico, Cester e Idda. Assenze pesanti, specialmente quelle di Idda e Giorico, pedine cardine di difesa e centrocampo. Nel pacchetto arretrato a giocarci una maglia saranno Fabriani e Siniega, mentre a centrocampo a giocarsi la maglia da titolare dovrebbero essere Kujabi e Lora. Il primo, fra cambi di ruolo, infortuni e poca continuità, non si è ancora ripreso la Torres, mentre Pippo Lora ha sempre dato sostanza quando è stato chiamato in causa.

In attacco nessun dubbio sul trio Ruocco, Fischnaller e Scotto che da ampie garanzie al tecnico, con Goglino, Menabò e Sanat pronti a dare una mano a gara in corso.

Aldo Gallizzi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio