Elezioni comunali a Sassari, Mariotti riconosce la sconfitta

«La coalizione di centro destra, sardista, civica e autonomista, che ho avuto l'onore di guidare, non ha incontrato il favore degli elettori»

Il candidato sindaco del centrodestra Gavino Mariotti

Sassari. «Prendo atto dei risultati, ancorché parziali, che comunque testimoniano un dato di fatto: la coalizione di centro destra, sardista, civica e autonomista, che ho avuto l’onore di guidare, non ha incontrato il favore degli elettori». Alle 20 di lunedì, il candidato sindaco del centrodestra Gavino Mariotti, rettore in carica dell’Università di Sassari, getta la spugna e riconosce la sconfitta. «Ringrazio sentitamente tutti i candidati delle liste che mi hanno sostenuto – dichiara in una nota – e manifesto il mio più profondo rispetto nei confronti di tutti i cittadini Sassaresi e della loro espressione di voto. Formulo i miei migliori auguri a chi sarà chiamato ad amministrare la nostra Sassari che continuerò a servire con dedizione ed amore». In base ai dati pubblicati sul sito del Comune il centrodestra ha raccolto il 16,14 per cento, raggiungendo un più che deludente terzo posto, dietro il vincitore, il neosindaco Giuseppe Mascia (51,08 per cento) e il secondo Nicola Lucchi dei Civici al 25,03.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio