Porto Torres per un weekend la capitale dei camperisti e del turismo itinerante

Il sindaco Sean Wheeler: «Felici di accogliere nel nostro territorio questa festante comunità di viaggiatori e appassionati»

CamperistiLocandina

Porto Torres. Divertimento, sport, tavole rotonde. Porto Torres la prossima settimana diventerà la capitale dei camperisti e del turismo itinerante. Davanti allo spettacolare baia di Balai da venerdì pomeriggio a domenica si terrà l’evento “#10 Anni insieme – La storia, la cultura, le proposte di una comunità di viaggiatori”, organizzato dall’associazione Camperisti Torres e con il patrocinio del Comune di Porto Torres.

La manifestazione è stata presentata nel palazzo del Marchese dal presidente dell’associazione Camperisti Torres Rosario Musmeci, insieme all’assessore alla Cultura e turismo del Comune di Porto Torres Mara Rassu, al presidente dell’associazione Club Camperisti Sardi Gigi Pambira, al presidente provinciale della Uisp Marco Perra e al dirigente dell’associazione Camperisti Torres Claudio Piras. L’obiettivo della manifestazione è riunire tutti gli appassionati del turismo itinerante e dell’attività sportiva all’aria aperta, stimolando il dibattito in modo da aumentare il grado di specializzazione dell’offerta turistica, la qualità e la diffusione dei servizi e delle aree di sosta attrezzate, nonché il grado di sensibilità verso il turismo in libertà e lo sport outdoor.

CamperistiRicco il programma della manifestazione. Dopo l’accoglienza dei camper nei parcheggi, a partire dalle ore 15 di venerdì 27 settembre, alle 19 si terrà l’apertura con i saluti del sindaco di Porto Torres Sean Wheeler e la tavola rotonda con i sindaci della Rete metropolitana dal titolo “La scelta della mobilità sostenibile ed il turismo itinerante” e infine la cena e l’intrattenimento musicale. Sabato 28 dalle 9 del mattino ci saranno animazioni e giochi per i bambini con attività ludiche della tradizione sarda, attività di trekking, mountain bike, il tiro con l’arco e attività acquatiche con la canoa, lo snorkeling e il sup. Alle 18 si terrà il convegno dal titolo “Carta di impegni e Piano strategico del turismo itinerante”, coordinato dai presidenti delle associazioni Camperisti Torres e Club Camperisti sardi con la partecipazioni di associazioni europee, produttori ed esperti nel settore, della Camera di commercio di Sassari, di Assonautica Nord Sardegna, Faita Sardegna, Confcommercio Nord Sardegna, del Flag, della Regione e dell’Anci. La giornata si concluderà con la cena del decennale dell’associazione e un’altra serata di intrattenimento musicale.

Domenica mattina si replicherà con i giochi e le attività per piccoli e grandi, mentre a partire dalle 10.30 sarà il momento della tavola rotonda “Lancio del progetto Slow live – Andamento lento (persone, prodotto, destinazione)”. Il dibattito sarà introdotto da Rosario Musmeci e vedrà la partecipazione di studiosi dei fenomeni urbani e delle politiche e culture dei luoghi, istituti di ricerca, del sindaco del Comune di Osini Tito Loi e del sindaco di Nughedu San Nicolò Michele Carboni, del presidente del Gal Logudoro Goceano e dei rappresentanti della Regione Sardegna, della Provincia di Sassari, dell’Anci, delle Acli, della Uisp, della Fondazione di Sardegna e la Fondazione con il Sud. Inoltre nell’area intorno alla spiaggia di Balai ci sarà un’esposizione permanente di camper, gommoni e attrezzature proposta dalle associazioni e aziende partecipanti all’evento.

«Siamo molto onorati di poter ospitare nel territorio di Porto Torres una manifestazione di questo tipo – commenta il sindaco Sean Wheeler – la nostra città è un crocevia perfetto per i viaggiatori che vengono in Sardegna. Viaggiare in camper significa scoprire i territori in modo lento e godere appieno delle bellezze naturali, culturali e dell’ambiente: questo week end tutti potranno avere un assaggio di queste emozioni, inoltre credo che il turismo itinerante e attivo può essere un’opportunità di sviluppo per la Sardegna e garantire quella vera destagionalizzazione che attendiamo ormai da anni».