Campus: «Il Teatro Comunale? Da guinness per i soldi spesi»

Il mastodonte di Cappuccini costa parecchio alle casse di Palazzo Ducale. E rimane ancora senza risposta il problema del parcheggio multipiano

Sassari. E la nuova Amministrazione comunale cosa pensa del Teatro Comunale? «Entreremo nel guinness dei primati per i soldi spesi nella realizzazione del teatro». Queste le parole del sindaco Nanni Campus in occasione della presentazione alla stampa della Stagione lirica 2019 stamattina a Palazzo Ducale. Una struttura complessa per Sassari. E la cui gestione costa parecchio alle casse di Palazzo Ducale, proprietario del Teatro Comunale, come dice il nome stesso. Ed ecco allora che anche solo la concessione dell’utilizzo a titolo gratuito per 90 giorni all’Ente Concerti costituisce, di fatto, un contributo da parte del Comune. Si tratta infatti di un costo giornaliero di 500 euro, che moltiplicato per 90 fa 45mila euro. «Dispiace che questo teatro costi così tanto», ha ribadito l’assessora alla Cultura Rosanna Arru.

PresentazioneStagionelirica2019aC’è poi il problema del parcheggio. Il multipiano che avrebbe dovuto completare la struttura non è infatti ancora concluso. Mancano circa 250 mila euro. Ma soprattutto c’è il problema del secondo ingresso/uscita. Il progetto originario infatti ha previsto un accesso da viale Mameli. E nonostante i tentativi negli anni non è stato possibile realizzare un altro accesso da via Piave. Eppure quest’anno potrebbe esserci una sorpresa per gli spettatori degli spettacoli della Stagione lirica. Ne ha accennato il sindaco durante la conferenza stampa. Forse parcheggi in un’area vicina, forse un’intesa con parcheggi interrati già esistenti (il più vicino è quello, da sempre sottoutilizzato, del Mercato Civico), forse qualcos’altro. Nei prossimi giorni si capirà qualcosa di più. «Non anticipo nulla per evitare di fare saltare tutto», ha solo detto Campus.

Teatro Comunale, tutti i limiti di una struttura