Il Partito dei Sardi a difesa della sanità sassarese

Il coordinatore del nord ovest Ottavio Sanna interviene sui tagli dei posti letto. «È un problema che denunciamo da oltre due anni»

Ottavio Sanna

Sassari. «Sassari perde posti letto. Questo è uno dei tanti problemi che da oltre due anni denunciamo come PdS al Presidente Pigliaru e all’assessore Arru. Come segretario del PdS del nord ovest della Sardegna con maggior forza denunciamo quanto hanno già presentato il gruppo consiliare in Regione con la richiesta del blocco della delibera di Giunta presentata dallo stesso assessore Arru il 24 luglio sulla nuova rete ospedaliera». Lo scrive in una nota il coordinatore del Partito dei Sardi Ottavio Sanna, che così prosegue: «Chiediamo un confronto diretto con l’assessore Arru e il presidente Pigliaru affinché questo territorio non venga ancora di più snaturato dei servizi primari».

«Siamo stati contrari a questa riforma sanitaria e oggi emergono tutti i vari disservizi e l’aumento dei costi, non solo da ora abbiamo presentato con azioni politiche chiare che si poteva risparmiare e aumentare la qualità dei servizi sanitari. Noi PdS del nord ovest vogliamo una rete ospedaliera che garantisca posti letto a le varie realtà territoriali ma vediamo anche inutile costruire nuovi Dea con aumento di costi. Noi non siamo contro la sanità privata come il Mater Olbia se non lavora in contrasto alla sanità pubblica, bensì deve essere complementare ai servizi del pubblico. Noi siamo contrari come coordinamento PdS alle azioni proposte dal privato sulla sanità pubblica ma bensi deve essere il contrario», argomenta Ottavio Sanna, che fa poi alcuni esempi di perdita di posti letto a Sassari: Cardiochirurgia perde dieci posti letto; per Chirurgia Vascolare l’area di Sassari Olbia Nuoro con 650mila abitanti passa a 39 posti letto, mentre Cagliari da sola con 550mila abitanti ha 34 abitanti posti letto; Medicina Generale, oggi 77 posti letto, con la nuova rete ospedaliera si passa a 69; Malattie Endocrine. Sassari 0, Mater Olbia 5 nuovi posti letto; Radioterapia, Sassari 0, Mater Olbia 2; Terapia Intensiva, si perdono 5 posti letto; Cardiologia perde 10 posti letto; Nefrologia, si perdono 3 posti letto; Urologia perde 5 posti letto; Chirurgia Generale perde 6 posti letto, Mater Olbia passa da 28 a 41 posti letto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*